Monthly Archives: giugno 2017

Storie di MMA: gli incontri ravvicinati con Chuck Liddell

Chuck Liddell è un’icona delle MMA, probabilmente è il fighter riferimento della UFC old school e delle MMA in generale. A testimonianza di questo ci sono anche numerose comparse dell’ex campione dei medio massimi in molti film e serie tv tra cui: Bobby Z, Entourage e The Simpsons. Una delle caratteristiche che lo hanno contraddistinto era il suo stile di striking da brawler e la capacità di incassare. Soprannominato “The Iceman”, Liddell era dotato di una mascella di acciaio e come racconta anche Joe Rogan, suo amico:

“Chuck era leggendario per la sua abilità di incassare i pugni. Tosto da paura. Poteva tranquillamente masticarsi il tuo pugno e tornare a colpirti. Ricordo lui e Overeem nel Grand Prix di Pride. Overeem lo colpì con delle bordate paurose e Chuck le prese per poi andargli addosso e metterlo ko. In quel primo round in molti sarebbero andati ko, ma lui era tremendamente tosto. Proprio Chuck mi spiegava che sentiva il suo corpo era come anestetizzato dalla mente tanto da non sentire dolore e non andare giù.

“Nel suo ultimo incontro con Rich Franklin puoi vedere chiaramente che è in grande forma. Sua moglie tra l’altro è una trainer ossessiva che lo fa mangiare salutare e bere un sacco di shaker. Lui sta andando alla grande, ma poi prende un pugno che 5 anni prima avrebbe masticato come un biscotto. Quello è stato il momento in cui il cervello gli ha spento il corpo e lui ne parla molto onestamente.”

Joe Rogan poi ha raccontato un aneddoto su una rissa sfiorata da Liddell con un tizio che lo aveva provocato mentre erano in un bar:

“La gente è così pazza da andare a provocare Chuck Liddell. Se guardi Chuck negli occhi è come una foca leopardo, è un cazzo di predatore. Un bravissimo ragazzo, ma non devi farlo incazzare. Una volta eravamo in un bar, quando lui era ancora il campione dei pesi medi in UFC e un tizio disse una stronzata, non ricordo cosa, ai suoi amici per poi venire a provocare Chuck. Lui si alzò in piedi e si girò verso il tizio e per lui fu come vedere un cazzo di fantasma e se la fece addosso. Ci sono persone con cui non devi scherzare.”

Chuck Liddell è anche il fighter che detiene il maggior numero di ko nella Light Heavyweight Division in UFC. Qui vi proponiamo una top 10 dei suoi migliori ko:

 

 

Justin Gaethje vuole mantenere il suo record immacolato fino ad arrivare a Conor McGregor

Justin Gaethje è sicuramente una dei motivi che ci spingeranno a guardare il prossimo evento UFC in programma il 7 luglio. Gaethje combatterà contro Michael Johnson e vedremo se sarà in grado di mantenere ancora immacolato il suo record che, per la precisione, è 17-0 (campione WSOF). Nel frattempo il fighter americano ha parlato anche di Conor McGregor attuale detentore del titolo pesi leggeri che guarda caso è proprio il titolo a cui Justin aspira:

“Conor è saggio e non combatterà contro di me. Mi lascerà fuori, è certo, sicuro. Le sue abilità sono speciali e ha una grande mano sinistra. Ma lo abbiamo visto perdere. Quando perdi una volta sarai sempre un perdente.
Vincerò contro Johnson che ha ben 11 sconfitte nel suo record e poi andrò per il titolo ad interim. Otterrò due vittorie spettacolari e non potranno far nulla per togliermi la chance contro McGregor. Sarò il nuovo campione del mondo dei pesi leggeri”. 

Nel frattempo vi proponiamo un video di Gaethje e veramente ma veramente vi consigliamo di tenerlo d’occhio.

 

Bisping solleva dubbi sulla reale forza di fighter come Emilienenko e Cro Cop

Michael Bisping (tramite mmamania.com) continua la sua “crociata” contro il Pride e gli steroidi:

“Gli steroidi, odio essere il ragazzo che parla così spesso di questo, ma è per questo che i ragazzi che vengono dal Pride perdono. In Giappone venivano incoraggiati ad assumere steroidi. Volevano che i fighter fossero strutturati in un certo modo.
Non sono stati mai scocciati, non ci sono stati test anti droga e hanno voluto che prendessero steroidi in modo che fosse più attraente per il pubblico giapponese. Naturalmente quando arrivarono in America, c’erano i test anti doping.
Non sto dicendo che è il vangelo quello che dico o che Fedor li prendeva  ma, direi che tutti i segni indicano quella direzione. Ogni volta che è venuto in America, non ha fatto bene. Anche Mirko Cro Cop , lo stesso”.

Dana White bacchetta con ironia Demetrious Johnson

Dana White continua a non gradire l’atteggiamento di Demetrious Johnson (via mmajunkie.com):

“Vuoi Ray Borg, ti daremo Ray Borg. Sono sicuro che i tifosi saranno entusiasti ,le vendite dei biglietti sfonderanno ogni tetto e la pay-per-view sarà fuori dalle tabelle!
Non sono entusiasta di Demetrious Johnson. Sei il miglior pound for pound del mondo, T.J. Dillashaw ti sfida ed è uno dei migliori del mondo, ex campione del mondo e tu piangi e rifiuti il match perchè vuoi Ray Borg. “

Ci dispiace dirlo ma sottoscriviamo in pieno le dichiarazioni di White. Johnson pretende paghe milionarie perchè (giustamente) si ritiene il migliore del mondo ma, appena si palesa un avversario degno di nota lo rifiuta per inseguire un record. Atteggiamento incomprensibile quello del campione americano.

La Rousey ancora non si è ritirata ufficialmente. Nick Diaz ancora nei guai

Dana White (via mmajunkie.com) ha rilasciato alcune dichiarazioni su Ronda Rousey e su Nick Diaz e, proprio su quanto detto sul più grande dei fratelli Diaz sembra ci sia stata una sorta di conferma:

“Ronda non si è ritirata, ma la mia opinione è che credo che lo farà. Non credo che Nick Diaz possa mai combattere nuovamente. Non credo che abbia più il desiderio “.

Proprio ieri è emerso che Nick Diaz è stato provvisoriamente sospeso dalla USADA dato che non ha comunicato per tre volte di fila dove si trovasse in un anno. I combattenti hanno sul proprio telefono un app che richiede loro di fornire la propria posizione in caso la USADA decidesse di eseguire dei controlli. Questo è il primo caso dalla collaborazione con la UFC che la USADA sospende per questo motivo e il periodo dovrebbe andare dai 6 mesi fino a 2 anni.

A questo punto sembra proprio che dovremo rinunciare all’idea di rivedere Nick Diaz nell’ottagono, purtroppo!

Michelle Waterson davvero Hottie

Sulla copertina dell’edizione annuale della rivista Body Issue di ESPN ci sarà Michelle Waterson. La Karate Hottie non solo è una fighter di altissimo livello, ma anche una delle più apprezzate a livello estetico e non a caso è finita sulla cover di questo magazine. La Waterson non è la prima fighter a posare nuda, precedentemente ci sono state anche lottatrici del calibro di Ronda Rousey, Gina Carano e Cris Cyborg.

Qui vi proponiamo il video del backstage dello shooting.

 

Accade oggi: l’esordio di Anderson Spider Silva

Oggi è il 29 giugno e ben 11 anni fa faceva il suo esordio in UFC una leggenda. Anderson Silva debuttava in un match contro Chris Leben, mettendolo ko dopo 49 secondi e dando inizio alla sua ascesa come leggenda in questa Promotion.

Un Kevin Lee senza limiti punta o Khabib o Tony Ferguson

Kevin Lee dopo la controversa vittoria ottenuta ai danni di Michael Chiesa la scorsa domenica, tramite MMAFighting.com ha parlato del suo ultimo match e di chi vorrebbe affrontare in futuro:

“Non capisco chi dice che la mia vittoria non è pulita. Non capisco le lamentele di Chiesa; ma l’ha rivisto il match?! Secondo me i giornalisti e la stampa hanno sminuito la mia vittoria; lo stesso Kenny Florian , che io adoro, non ha dato il giusto risalto alla mia vittoria.
Per il futuro vorrei affrontare Khabib. Per me sarebbe la cosa migliore e sto provando a realizzarla. Ma se la gente vuole farmi combattere contro Tony Ferguson , va bene ci sto, sarebbe fico.
Attualmente penso però che la UFC voglia far affrontare Barbosa e Ferguson quindi, per me non rimarrebbe che Khabib a meno che non vogliano mischiare le carte e a me andrebbe bene comunque”.

White : GSP affronterà il vincente di Woodley vs Maia

GSP e Michael Bisping come ben sapete erano prossimi a doversi affrontare per il titolo dei pesi medi ma, una serie di infortuni accaduti al canadese e poi anche all’inglese hanno fatto in modo che questo match saltasse del tutto.
A quel punto la domanda sorgeva spontanea, contro di chi rivedremo combattere GSP?
Dana White tramite MMAJunkie ci spiega quale sarà il futuro della categoria welter e quando sarà il turno di GSP:

“Georges e io abbiamo parlato un paio di giorni fa quando era a Las Vegas. Georges sta dicendo che vuole combattere; stiamo ragionando su questa cosa. Tyron Woodley e Demian Maia si affrotneranno ad UFC 214. Quindi GSP combatterà con chiunque sarà il campione dei pesi welter e così cercherà di riconquistare la sua cintura “.

Le borse ufficiali di UFC FN Oklahoma City

Sono state comunicate le borse(con annessi bonus) dei fighter impegnati ad UFC FN Oklahoma City.
Il Paperone della serata è stato Tim Boetsch con una borsa complessiva di ben 134 mila dollari e, anche il nostro Marvin Vettori , finalmente, inizia ad avere una borsa abbastanza consistente (24 mila dollari) che siam sicuri investirà su se stesso!

Kevin Lee: $88,000 ($44,000 win bonus)

Michael Chiesa $36,000

Tim Boetsch: $134,000 ($67,000 win bonus)

Johny Hendricks $100,000

Felice Herrig: $50,000 ($25,000 win bonus)

Justine Kish $14,000

Dominick Reyes: $24,000 ($12,000 win bonus)

Joachim Christensen $16,000

Tim Means: $78,000 ($39,000 win bonus)

Alex Garcia $31,000

Dennis Siever: $78,000 ($39,000 win bonus)

B.J. Penn: $150,000

Clay Guida: $110,000 ($55,000 win bonus)

Erik Koch: $24,000

Marvin Vettori: $24,000 ($12,000 win bonus)

Vitor Miranda: $18,000

Carla Esparza: $66,000 ($33,000 win bonus)

Maryna Moroz: $23,000

Darrell Horcher: $24,000 ($12,000 win bonus)

Devin Powell: $10,000

Jared Gordon: $20,000 ($10,000 win bonus)

Michel Quinones: $10,000

Tony Martin: $38,000 ($19,000 win bonus)

Johnny Case: $23,000

Jeremy Kimball: $24,000 ($12,000 win bonus)

Josh Stansbury: $12,000

White : McGregor mi ha già detto che dopo Floyd vuole Khabib in Russia

Incredibile neanche il tempo di organizzare il super money fight , e Conor McGregor sembra già aver scelto il suo prossimo avversario per il grande ritorno in UFC.
Infatti stando a quando dichiarato da Dana White, Il fighter irlandese ha già deciso chi voler affrontare(via MMAJunkie):

“Sapete cosa mi ha detto Conor? “Voglio Khabib in Russia”. Non è impressionante cazzo? “Voglio Khabib, in Russia”. È fantastico. Conor McGregor è un cazzo di unicorno. Non c’è niente come lui. Sta lavorando alla boxe per Floyd Mayweather e poi sta pensando di combattere subito Khabib in Russia.
Queste sono quelle cose che rendono quel ragazzo una fottuta superstar. Ho ragazzi che mi dicono “Non voglio fare niente, non voglio combattere con questo ragazzo e non voglio farlo”. McGregor invece dice “Voglio Floyd Mayweather e poi cazzo voglio Khabib in Russia. Come fai a non amarlo? Come fai a non amare Conor McGregor? Stupefacente”.

Vi facciamo vedere anche un video dove Conor e Khabib si stuzzicarono pesantemente nel back stage di UFC 205.
Da notare il ghignetto di coach Kavanagh sul finire del video .

Daniel Cormier: “McGregor è il più grande promoter di tutti i tempi”

Non si può negare che Conor McGregor sia una delle più grandi star che le arti marziali miste abbiano mai conosciuto.
“The Notorious” ha già ottenuto la sua vittoria essendo il primo ad aver organizzato un incontro tra due top fighter appartenenti al mondo della boxe e MMA, ancora nel pieno del proprio vigore; incontro che si svolgerà su un ring di pugilato il 26 agosto a Las Vegas, Nevada e che sta muovendo, come abbiamo già avuto modo di vedere, cifre davvero da capogiro.
Il campione dei pesi mediomassimi UFC Daniel Cormier ha recentemente parlato con Fight Hype riguardo Conor McGregor e si è spinto fino a sostenere che “The Notorious” sia il “più grande promoter di tutti i tempi”.

“Non ho mai pensato seriamente che questo incontro sarebbe avvenuto”, ha detto Cormier (al minuto 3:29 del video). “Ora, ora, è per questo che dico che Conor è il più grande promoter di tutti i tempi perché, come fai a fare una cosa del genere? Come ha fatto il ragazzo… Perchè la verità è che Floyd ha dovuto ascoltarlo per far succedere questo. Dico bene? Floyd doveva notarlo. Come ha fatto Conor McGregor, un ragazzo delle arti marziali miste, che in realtà non ha la… voglio dire che non ha esperienza di boxe, ottenere l’attenzione del fighter numero uno pound for pound al mondo e forse il miglior pugile di sempre? Come ha fatto?”.
“Ecco perché dico che è il più grande promoter di tutti i tempi. Voglio dire, questo ragazzo è riuscito a convincere Floyd Mayweather a battersi con lui. Ci sono pugili al mondo adesso che meriterebbero molto di più di lui di questa superfight, in termini di risultati ottenuti, ma non potrebbero mai avere l’attenzione di Floyd per farsi ascoltare da lui. Conor lo ha fatto. Ecco perché dico che è il più grande promoter di tutti i tempi”.
Non che Cormier abbia tutti i torti!

Woodley vs Maia a UFC 214

Un nuovo interessantissimo match si aggiunge alla card di UFC 214. Oltre ai match titolati per i pesi medio massimi tra Cormier e Jones e quello dei piuma femminili tra Cyborg e Evinger, arriva la terza sfida per il titolo. Tyron Woodley e Demian Maia si affronteranno per contendersi il titolo dei pesi welter. Tyron Woodley viene da 4 vittorie consecutive,di cui due per ko, ed è riuscito a difendere il titolo contro Stephen Thompson in due occasioni. Demian Maia viene da sette vittorie consecutive ed è riuscito a guadagnarsi la sua title shot, battendo Masvidal per decisione.

Su Twitter Ariel Helwani ci fa sapere il suo pensiero:

“La UFC aveva fretta di fare Woodley-Maia a luglio per avere il vincitore contro GSP al Madison Square Garden. UFC 214 è stupenda, ma mi dispiace per Maia: meritava più tempo”

Best of Tonya Evinger

Andiamo a vedere gli highlights della prossima sfidante di Cyborg che sostituirà Megan Anderson: Tonya Triple Threat Evinger.

Mara Romero Borella pronta al debutto ad Invicta FC il 15 luglio

Ci uniamo ai complimenti fatti da Alex Dandi alla nostra atleta Mara Romero Borella ” Kunoichici ” che debutterà nel Main Event di Invicta FC del 15 Luglio contro l’ex UFC Miliana Dudieva nella divisione pesi mosca.
Sarà possibile seguire l’evento in esclusiva su UFC Fight Pass.
Tutti con Mara! In alto il tricolore delle MMA Italiane!

Vedere che anche il movimento femminile in Italia sta crescendo ci rende molto felici e di questo passo siam convinti che presto avremo la possibilità di vedere una fighter italiana in UFC.
Forza Mara! Forza Italia!

Cerrone vs Lawler cancellato da UFC 213

Pessima news per i fans del cowboy Donald Cerrone!
Il Match con Robbie Lawler non si terrà più a UFC213 per infortunio proprio di Cerrone.
Si vocifera che il match verrà spostato a UFC 214.
Nonostante la cancellazione di questo match ricordiamo che la card di UFC 213 sarà comunque pazzesca: Nunes va Shevchenko Romero vs Whittaker, Overeem vs Werdum e Miller vs Pettis.

Pacquiao : McGregor non ha speranze contro Floyd, molto meglio vedere Alvarez vs Golovkin

In questi giorni i pronostici e le opinioni sul match McGregor vs Mayweather si stanno sprecando ma, quando a parlare è Pacquiao bisogna sicuramente prestare attenzione (via Yahoo sports):

“McGregor non ha alcuna possibilità contro Floyd. In realtà, potrebbe essere un match molto noioso. Non c’è alcuna speranza che Conor possa piazzare un pugno significativo su Floyd. Come potrebbe mai? Non ha esperienza professionale nella boxe. Floyd è un combattente dotato di una grande difesa. I suoi passi e riflessi sono eccellenti.
Detto ciò io la vedo come De La Hoya , il vero match, quello entusiasmante, sarà fra Canelo Alvarez e Gennady Golovkin. Il migliore contro il migliore”.

Whittaker parla dell’incontro con Romero e ripudia il trash-talking

Robert Whittaker affronterà l’incontro più importante della sua carriera contro Yoel Romero per il titolo mondiale UFC dei pesi medi, nel corso dell’evento UFC 213. Reduce da una impressionante vittoria per TKO su Ronaldo “Jacare” Souza, Whittaker ha proseguito la sua strada in preparazione dell’incontro valido per il titolo ad interim, lasciando parlare soltanto le sue prestazioni nell’Ottagono e senza perdersi nel trash-talking.
“Io sono un ragazzo tranquillo, non puoi stuzzicare una persona a cui non frega nulla di te”, ha detto Whittaker a foxsports.com.au riguardo la parte importante che sembra recitare il trash-talking nella costruzione dell’immagine di un fighter al giorno d’oggi.
“… La folla ora se ne sarebbe accorta se stessi facendo [chiacchiere]. Io sono chi sono, non c’è niente da fingere”.
“Sono arrivato qui rimanendo soltanto me stesso. Questo è quello che farò, io sarò solo io. E la gente è libera di apprezzarlo o meno”.
“Per me (questo) è solo un incontro come gli altri, solo un altro nome da combattere, solo un giorno come gli altri”.
Mentre Whittaker affronta con la stessa mentalità l’incontro per il titolo ad interim come il resto dei suoi precedenti incontri, vincere la cintura provvisoria lo porrebbe in posizione privilegiata per un futuro incontro di unificazione del titolo della categoria. Tuttavia, Whittaker non guarda troppo in avanti.
“Non penso ancora a Bisping. Devo incontrare Yoel Romero che è il miglior fighter nella divisione dei medi nei ranking”.
“È un lottatore olimpico di calibro assoluto, e ruota tutto lì intorno. Ha mani forti e potenti, ha potenza, ha un ottimo grappling”.
“Quest’incontro potrebbe dare qualsiasi risultato e la strategia è semplice, devo solo entrare nella gabbia e combattere. Userò le mani come faccio sempre e vediamo come riuscirà a disimpegnarsi”.
“Lui mi conosce e sa che le mie mani sono il mio punto forte. Vorrà portarmi a terra, cercando di lavorare da quel punto e fare il prepotente con me. Ma credo che lo sorprenderò”.

Emanuele Lochner elogia Marvin Vettori per quanto fatto fino ad oggi

Emanuele Lochner tramite un post molto bello ci parla dei sacrifici fatti da lui e dal suo assistito(Marvin Vettori) e dei risultati ottenuti grazie a quei sacrifici. Noi con tanta stima vi riportiamo per intero il contenuto del post e auguriamo a tutto il Team Vettori il meglio perché , tutto quello che fanno lo fanno per l’intero movimento delle MMA italiane. Forza Italia! Forza Vettori!
———-
Camp finito nel migliore dei modi, Marvin ha dominato per tre round il suo avversario e si è portato a casa una bella vittoria facendo vedere quello che è mancato nell’ultimo match, esperienza e controllo del match round dopo round!

Io per la prima volta in vita mia ho fatto da corner man ad un evento UFC e pur sapendo che quello non è il mio posto, ho fatto del mio meglio.
Una grande esperienza.

È stato un camp lunghissimo, superstressante per una serie di cose successe fuori dalla palestra che non vi sto a spiegare, ma è riuscito a tenere la testa focalizzata sull’obbiettivo fino al giorno del match dimostrando di avere la stoffa del Campione.

Nel TeamVettori abbiamo una cosa che ci accomuna, siamo ALL IN, non ci sono mezze misure, non abbiamo qualcosa da parte se le cose dovessero mettersi male o un’altra idea in testa se le cose non dovessero andare come speriamo, ci stiamo mettendo l’anima per fare le cose che dobbiamo fare sacrificando tantissimo e alle volte mi chiedo se stiamo sacrificando troppo.
La risposta giusta la sto ancora cercando dentro di me ma penso che sia in questi momenti che si dividono gli uomini normali dai campioni.

La strada sembra poco ripida solo a chi non la sta percorrendo e si limita a sputare giudizi da dietro ad un monitor, non avendo mai fatto SACRIFICI in vita propria.

Portate rispetto verso un ragazzo che ha sacrificato TUTTO per arrivare dove è ora e lo sta continuando a fare.

Il Team Vettori ormai è una famiglia.

You are an inspiration my brother!

Salta Megan Anderson. Entra Tonya Evinger per Cyborg

Non c’è pace per la divisione pesi piuma in UFC. Secondo il giornalista di ESPN Brett Okamoto, Megan Anderson sarebbe fuori dai giochi per il match contro la Cyborg per UFC 214. I motivi della defezione non sono stati ancora specificati, ma la UFC avrebbe già provveduto a trovare il sostituto con l’attuale campionessa dei pesi gallo Invicta: Tonya Evinger. La Evinger viene da una striscia positiva di 10 vittorie consecutive e non perde dal 2011 ed avrà la sua prima possibilità di combattere per la prima volta a UFC 214.