Demetrious Johnson vuole portare a 15 (almeno) il numero di difese titolate

di

Demetrious Johnson non ne vuole proprio sapere di salire di categoria e combattere nei pesi gallo:

“Vorrei rimanere a 125 pound. Il taglio per UFC 216 è stato il taglio più leggero che abbia mai avuto. Voglio dire, mi sono svegliato questa mattina a 138 pound e mi sono gustato una deliziosa cioccolata calda e una ciotola di cereali dopo. Sono solo un piccolo ragazzo. Poco tempo fa parlai con ‘Funkmaster’ Aljamain Sterling, e mi disse : “Uomo, peso oltre 160 libbre”. Ed io “Gesù, sei grosso ragazzo, amico mio”. Quindi per salire nei gallo ovviamente vorrei essere ben compensato.
Ne deve valere la pena. Mostratemi il denaro. Come ho detto dopo il mio ultimo match non sono disponibile a farmi picchiare. Non mi piace essere colpito e non voglio danneggiare il mio cervello se non devo. Quindi ovviamente ci sono match a 125 che sembrano interessanti. Sergio Pettis è una prospettiva calda. Henry Cejudo ha fatto bene nel suo ultimo mathc. So che Joseph Benavidez sta riprendendo salute. Quindi non capisco perché dovrei lasciare quando ho appena cementato il mio record. Perché non arrivare a 15 difese dei titolo?
In futuro ci sarà un altro ragazzo che vorrà battere il mio record. Joanna Jedrzejczyk, è già a sei. Quindi sai cosa, potrebbero continuare a continuare a cercare di battere il mio record, e non posso permetterlo. Quindi devo raggiungere un numero di difese più alto”.

Lascia un commento