Category Archives: Eventi

Conor esagera col tifo per Lobov e viene allontanato

Conor McGregor è compagno i squadra e di allenamento di Artem Lobov. I due spesso mostrano sui rispettivi social sessioni di sparring insieme e il loro legame è diventato davvero molto forte.

Lobov ha combattuto nel week end ha combattuto a UFC Fight Night 118 contro Andre Fili, venendo sconfitto per decisione unanime. Conor era tra il pubblico a tifare per il compagno e si è lasciato trasportare dal coinvolgimento nel match e ha esagerato con l’incitamento a bordo dell’octagon, tanto che Marc Goddard ha dovuto interrompere il match ad un certo punto per redarguire l’irlandese e farlo rientrare nei ranghi.

UFC Fight Night 118: Kowalkiewicz vs Esquibel Full Fight

Spazio alle donne per il post evento di UFC Fight Night 118. L’incontro tra la Kowalkiewicz, in casa sua, e la Esquibel ha segnato la rinascita della polacca dopo il passo falso della sua ultima uscita. Grande prova di forza di Karolina che con il suo striking ha condotto un ottimo gameplan, gestendo il ritmo dell’incontro e mettendo a segno colpi vincenti senza scoprirsi.

Ecco i danni causati da Till a Donald Cerrone

Donal Cerrone ,quando perde, perde sempre da campione e , nel congratularsi con il suo avversario di ieri sera, mostra le foto dei danni subiti dal suo naso bombardato dai pugni di Till:

“Hai fatto un lavoro infernale Darren Till posso dire con certezza che hai rotto il mio cazzo di naso!!! Non cerco scuse né le cercherò mai. Hai avuto un grande piano di gioco e lo ha eseguito perfettamente. Non sono stato capace di guardare quello che facevi né ti ho preso alla leggera. Per questo ancora congratulazioni”.

Speriamo solo che Donal si rimetta in sesto il prima possibile perché non vederlo entrare nella gabbia per più di qualche mese rappresenterebbe un evento unico che noi , grandi amanti del Cowboy, non vorremo mai vedere.

UFC Fight Night 118: Cerrone vs Till Full Fight

UFC 118 andato in scena ieri sera in Polonia ha portato sorprese. Darren Till ‘The Gorilla’ ha battuto Donald Cowboy Cerrone contro il pronostico, compreso il nostro. Grande prova del talento inglese che ha davvero messo alle corde Cerrone, complice anche l’infortunio al naso di Cerrone, subito nelle prime battute. Adesso vediamo cosa attende Till, che potrebbe avviare un nuovo Freud contro Mike Perry.

UFC Fight Night 118: risultati

Main Card (UFC Fight Pass)
Weight class Method Round Time Notes
Welterweight Darren Till def. Donald Cerrone TKO (punches) 1 4:20
Women’s Strawweight Karolina Kowalkiewicz def. Jodie Esquibel Decision (unanimous) (30-27, 30-27, 30-26) 3 5:00
Light Heavyweight Jan Błachowicz def. Devin Clark Submission (rear-naked choke) 2 3:02
Middleweight Oskar Piechota def. Jonathan Wilson Decision (unanimous) (30-27, 30-27, 30-27) 3 5:00

Preliminary Card (UFC Fight Pass)
Lightweight Marcin Held def. Nasrat Haqparast Decision (unanimous) (30-27, 30-27, 30-27) 3 5:00
Bantamweight Brian Kelleher def. Damian Stasiak TKO (punches) 3 3:34
Catchweight (189 Ibs) Ramazan Emeev def. Sam Alvey Decision (unanimous) (30-27, 30-27, 30-27) 3 5:00
Featherweight Andre Fili def. Artem Lobov Decision (unanimous) (30-27, 30-27, 30-27) 3 5:00
Welterweight Warlley Alves def. Salim Touahri Decision (unanimous) (30-27, 29-28, 29-28) 3 5:00
Women’s Bantamweight Aspen Ladd def. Lina Länsberg TKO (punches) 2 2:33
Featherweight Josh Emmett def. Felipe Arantes Decision (unanimous) (30-26, 30-26, 30-25) 3 5:00

UFC Fight Night 118: I pronostici

Ecco i nostri pronostici sul main event e co-main event di UFC Fight Night 118 di stasera:

Donald Cerrone (32-9) vs Darren Till (15-0): nonostante le minacce e i proclami di Till, Donald Cerrone è un fighter molto più completo e con diversi assi nella maniça per poter vincere. Till non è dotato delle caratteristiche che possono impensierire Cowboy. Masvidal e Dos Anjos hanno dimostrato che mettendo pressione su Cerrone si può battere, ma contro i counter puncher va a nozze e Till è counter non dotato del cardio necessario per durare contro Cowboy. Till è un ottimo striker con notevole potenza ma Cerrone può puntare anche sul wrestling e il grappling decisamente superiori. Noi vediamo Cerrone vincitore per ok al terzo round.

Karolina Kowalkiewicz (10-2) vs Jodie Esquibel (6-2) : Diciamoci la verità, il co main event della serata non è di quelli che fanno sobbalzare dalla sedia ma, neanche si può ignorare lo splendido passato di Karolina. La Kowalkiewicz possiamo asserire con certezza, senza aver paura di essere smentiti, che è stata l’unica vera fighter ad aver messo paura all’indiscussa campionessa del mondo Joanna. Chi ha visto quel match ricorderà perfettamente la potenza dei colpi di Karolina e il momento in cui fece traballare Joanna ed è da lì che deve partire la fighter polacca per vincere il match di questa sera e continuare il suo percorso in UFC. Nonostante la sconfitta contro Joanna e quella contro Gadelha (per sottomissione) siano arrivate una dietro l’altra, non possiamo non dare Karolina come super favorita e non solo per lue doti da atleta (ottima striker e mento granitico) ma anche perché siamo onesti nel dirvi che di Esquibel conosciamo poco e niente. Jodie infatti è al suo esordio in UFC e le uniche informazioni che siamo riusciti a reperire è che si tratta di una fighter completa e molto solida. Insomma il pronostico è fatto e crediamo che la Kowalkiewicz vincerà prima del limite.

UFC Fight Night 118: Official Weigh in

Le immagini del weigh in ufficiale di UFC Fight Night 118. Solo Sam Alvey non raggiunge il peso, ma si combatterà comunque al catchwegiht. Cowboy Cerrone e Darren Till aspettano solo di entrare ell’octagon.

  • Donald Cerrone (170) vs. Darren Till (170)
  • Jodie Esquibel (114) vs. Karolina Kowalkiewicz (115)
  • Jan Blachowicz (204) vs. Devin Clark (205)
  • Oskar Piechota (185) vs. Jonathan Wilson (186)
  • Nasrat Haqparast (155) vs. Marcin Held (156)
  • Anthony Hamilton (256) vs. Adam Wieczorek (233)
  • Brian Kelleher (135) vs. Damian Stasiak (134)
  • Sam Alvey (189)* vs. Ramazan Emeev (185)
  • Andre Fili (145) vs. Artem Lobov (145)
  • Warlley Alves (171) vs. Salim Touahri (171)
  • Aspen Ladd (136) vs. Lina Lansberg (134)
  • Felipe Arantes (145) vs. Josh Emmett (145)

Karolina Kowalkiewicz è pronta per la sfida in casa

UFC Fight Night 118 si disputerà il 21 ottobre in Polonia, e nel co-main event sarà coinvolta la fighter polacca Karolina Kowalkiewicz, una delle migliori combattenti nella categoria dei pesi paglia in UFC.

Ieri ha parlato della pressione di stare in casa propria e dei problemi del taglio peso:

“Più che sentire la pressione sono felice, è un divertimento per me. Sento la pressione quando ho fame e non posso mangiare biscotti perchè devo fare il peso, ma questa è un’emozione incredibile. Poter combattere in UFC a casa mia, nella mia terra. Un’esperienza fantastica”

A proposito delle ultime due sconfitte e di cambi di regime in allenamento:

“Cosa posso dire? Succede. Abbiamo cambiato alcune cose nel mio allenamento ma adesso sono pronta per questa fight. Vedremo come andrà sabato. Jodie (Esquibel) è all’esordio, ma siamo state tutte esordienti nella nostra carriera. Una grandissima striker, è tosta ed è una fighter di MMA completa.”

UFC Fight Night 118: Media Face off

Oggi è andato in scena il face off di UFC Fight Night 118 che si terrà nel week end a Gdansk in Polonia. Attesissimo il Match tra Cerrone e Till, grandi provocazioni tra i due nelle dichiarazioni, ma molto rilassati nel faccia a faccia.

Darren Till vuole mandare KO Cerrone e proclamarsi come migliore al mondo

Darren Till ,via MMAjunkie, ci parla di come si sente alla vigilia dell’evento di sabato, UFC Fight Night 118 nel quale affronterà Donald Cerrone:

“Non sono eccitato o emozionato. Lo sto dicendo da settimane: vivo per questi momenti. Sto vedendo il mio volto sul manifesto, ma non mi ha ancora colpito.
Vivo solo momento per momento. Non sto dando nulla per scontato, perché occasioni come queste vengono solo raramente, specialmente dopo che ho avuto solo quattro match nella UFC. Quindi sono onorato. Sono veramente onorato.
Voglio essere ricordato come il più grande combattente che ha mai combattuto in MMA e questo incontro servirà al mio scopo.
Non mi sono per nulla offeso quando Cerrone ha dichiarato di non sapere chi io fossi. Per quale motivo avrebbe dovuto saperlo.
Io invece sono un suo grande fan. Dopo il match se vorrà, potremo andare a berci una Budweiser insieme. Sia chiaro però che entrerò nella gabbia per metterlo KO. Questo è quello che farò.
Quando avrò battuto Cerrone dovrei avere una title shot? No. Ho la testa sulle spalle e so che dopo Cerrone dovrò battere almeno altri 2 o 3 fighter per poter ambire al titolo.
Sono solo il miglior combattente della UFC. Non c’è un ragazzo che sia meglio di me, al mio livello. Nella mia mente, non c’è un ragazzo che possa battermi. Ci credo veramente che quando lo dico”.

Ufficiale Waterson-Torres per UFC 218 a Detroit

C’è un nuovo annuncio da parte di UFC riguardanti l’evento che si terrà a Detroit il 2 dicembre (quello di Holloway vs. Edgar). E se pensavate che MTV fosse causa di un lungo stop per Michelle Waterson, ebbene vi siete sbagliati. La Waterson, che sarebbe in gioco su The Challenge, famoso format della tv musicale, per raccogliere fondi per i bisognosi, dovrebbe tornare presto. Si credeva che “Karate Hottie” avrebbe fatto una pausa nella sua carriera MMA a causa di questa partecipazione, ma non è così. UFC ha appena annunciato che la Waterson combatterà contro Tecia Torres in una card affollatissima e di ottima qualità (con quest’ultimo match la main card conta ben 10 incontri!) per UFC 218 a Detroit.


Tecia Torries è reduce da una doppia vittoria, con la sua ultima sconfitta giunta contro l’attuale sfidante per il titolo Paglia, Rose Namajunas. Michelle Waterson, d’altro canto, ha vinto due incontri di fila che non sono diventati tre per colpa della stessa Namajunas. Torres è la challenger numero cinque, Waterson è sesta, quindi sarà un match molto equilibrato. Avremo comunque un assaggio di Karate Hottie già il 21 Novembre su MTV, in attesa di vederla all’opera contro Torres il 2 dicembre.

Best of Darren Till

Il prossimo sfidante di Cowboy Cerrone a UFC Fight Night Poland sarà il fighter inglese Darren Till. Il britannico è ancora imbattuto in tutta la sua carriera da Pro con un record di 15-0 nelle MMA e 4-0 in UFC. Già ha minacciato di far ritirare Cerrone dopo questo Match è si è proclamata il miglior striker nella divisione Welter.

UFC Fighs: Jose Aldo vs Ricardo Lamas

Dopo l’ufficialità del Match tra Aldo e Lamas per UFC on Fox 26 andiamo a mostrarvi le immagini del primo incontro tra i due. Andato in scena a UFC 169, quando Aldo era ancora il campione Undisputed della divisione dei pesi piuma.

Ufficiale UFC on Fox 26: Aldo vs Lamas e Perry vs Ponzinibbio

Dopo aver ufficializzato Lawler vs Dos Anjos, la card di UFC on Fox 26, che si terrà a Winnipeg il 16 dicembre, va ad  aggiungere altri due match interessantissimi.

I pesi piuma vedranno il ritorno di Josè Aldo nell’octacon dopo il tko subito da Max Holloway e conseguente perdita del titolo, in un re match contro Ricardo Lamas. Lamas anche  è stato vittima di Max Holloway per poi ottenere due vittorie consecutive in altrettante uscite.

Nei pesi welter il match tra Perry e Ponzinibbio porta due ottimi prospetti a confronto. Il brasiliano viene da una scia di 5vittorie consecutive, l’ultima arrivata contro Gunnar Nelson. Perry cerca la scalata alla top 10 ed è reduce da due vittorie consecutive per ko, dopo la sconfitta subita per decisione contro Alan Jouban.

L’evento di UFC Winnipeg è in rampa di lancio.

UFC 218 sarà una card sensazionale

UFC 218 sta sempre di più diventando una delle card migliori di sempre. Max Holloway contro Frankie Edgar, Justin Gaethje contro Eddie Alvarez, Francis Ngannou contro Alistair Overeem, Henry Cejudo contro Sergio Pettis e non finisce qui. Ebbene è stato appena aggiunto a questo evento mostruoso Al Iaquinta contro Paul Felder!
Nonostante la sua relazione di amore / odio con l’UFC, Al Iaquinta ha collezionato cinque vittorie di fila e le ultime contro fighter del calibro di Diego Sanchez e Jorge Masvidal. Paul Felder dal canto suo ha una striscia di due vittorie di fila e, anche se questa lotta non dovrebbe sconvolgere lo stato attuale delle cose nella divisione weltwerweight, sarà di sicuro un match emozionante.
Il due dicembre non prendete impegni, c’è UFC 218.

UFC on Fox 26: Robbie Lawler vs Rafael Dos Anjos ufficiale

Oggi è arrivata l’ufficialità del match tra Robbie Lawler e Rafael Dos Anjos, che sarà il main event di UFC on Fox 26, evento che si terrà a Winnipeg il 16 Dicembre. Sarà il secondo incontro per Robbie Lawler dopo aver perso il titolo contro Woodley, e nemmeno a farlo di proposito, contro un altro ex fighter recentemente passato dai leggeri ai Welter (lo scorso match era stato contro Cowboy Cerrone). RDA è al suo terzo incontro nei Welter dopo le vittorie ottenute contro Saffiedine e Magny.

Masvidal studia i film di karate per prepararsi a UFC 217

Il mese prossimo i fan delle MMA avranno l’imbarazzo della scelta quando UFC 217 sbarcherà nella Grande Mela. Facendo due conti sulla main card abbiamo tre incontri titolati, più Jorge Masvidal che se la vedrà con Stephen Thompson. Masvidal ha parlato di recente su come si preparerà per “Wonderboy”, ed è parso chiaro che stia prendendo spunto anche dalla cinematografia.
“Sto guardando tutti i film di Bruce Lee. Ho visto Karate Kid almeno tre volte questa settimana. Sto cercando di immedesimarmi nella mentalità del Karate il più che posso in questo momento in modo da poter affrontare al meglio la situazione. […] Sento di poter fare molte cose con Thompson… Ci sono molte tecniche che lui non conosce… Suo padre lo ha costretto a diventare parte di un’arte marziale e non ha approfondito bene molte altre cose. Io posso combattere in tutte le categorie, lo sto facendo in tutta la mia carriera. Lui no. E’ monodimensionale“.


Sarò onesto, ti svelo la mia strategia. Non gli darò tregua e continuerò a farlo fino alla fine. È come se io e lui fossimo in prigione e stessimo condividendo una cella, e sapessimo chi lavora in lavanderia, chi sta tagliando le unghie dei piedi, chi sta preparando il cibo per l’altro. Lui non è in grado di combattere contro nessuno, gli piace giocare a nascondino. Se uno gli si fa avanti, ok. Ma altrimenti non è mai lui che aggredisce. Non va mai avanti“. – Jorge Masvidal su The TSN MMA show.
Battute da parte, sembra che Jorge Masvidal abbia le idee a posto su come funzioni questa cosa del Karate. Stephen Thompson in genere dà il meglio quando incontra fighter che gli permettono di respirare, per poi passare all’azione con i suoi kick volanti da ogni posizione. Se c’è un fighter che può rendere vita difficile a Thompson, quello può essere Masvidal. Sarà un incontro molto affascinante. I due avversari combatteranno per i welter il prossimo 4 novembre al Madison Square Garden, NYC.

La Namajunas non è spaventata da Joanna

Il 4 Novembre a UFC 217 si disputerà il match valido per il titolo dei pesi paglia femminili tra Joanna Jedrzejczyk e Rose Namajunas.

Le due si sono incontrate per il primo staredown lo scorso week end alla vigilia di UFC 216 e quelli sono i momenti preferiti della campionessa di origini polacche, momenti in cui incute davvero timore nelle sue avversarie.

La Namajunas in una recente intervista ha parlato di come Joanna riesca ad influenzare le sue avversarie al punto da partire già vincente prima di mettere piede nell’octagon.

“Penso che perdano la sfida prima ancor di cominciare. Lo vedi con tutti i migliori al Mondo o comunque i migliori di sempre. Hanno tutti questo fattore intimidatorio ed è per un motivo. Non è solo questione di fare giochi mentali. Si può veramente percepire su di loro. Non scherzano. E penso che molte delle sue avversarie, non tutte, siano intimorite da lei e la cosa è visibile. Io penso di essere laa fighter più completa che abbia mai affrontato. Ho già esperienza nelle sfide al titolo. Ci sono molte cose che mi avvantaggiano. Poi alla fine è tutta questione di fare, desiderare e volere fortemente qualcosa e quando ho queste motivazioni dietro e lavoro così si attiva qualcosa in me. Divento un’opera d’arte difficile anche solo da toccare“.

UFC 217: Bisping vs GSP Official Promo

UFC 216 è finito con la soddisfazione di tutti gli appassionati di MMA per la qualità offerta dalla card e gli incontri che non hanno deluso le attese.

Adesso si guarda a UFC 217 dove attendiamo il ritorno di GSP che sarà impegnato nel main event dove sfiderà Michael Bisping, detentore del titolo dei pesi medi.

Godiamoci il promo del main event in attesa di vedere di nuovo all’opera uno dei più grandi fighter delle MMA.

UFC 216 | Le pagelle

UFC 216 è stata una card che, soprattutto per noi italiani, ha significato tanto. Oltre la super prestazione della nostra Mara Borella, però, c’è stato spazio per tanti altri spunti: il record di Mighty Mouse, gli incontri quasi tutti finalizzati per sottomissione. Andiamo a dare i numeri.

Demetrious Johnson 9+: Nessuno come lui. Bello da vedere in azione, spietato, uno dei migliori atleti di MMA di sempre. Benavidez, Moraga, Dodson, Cejudo: tutti signori atleti che hanno dovuto cedergli il passo, alla faccia di chi dice che nei Mosca non ci sono fenomeni. Adesso, col record in tasca, può fare quel che vuole; ci riproverà nei Gallo raccogliendo la sfida di Dillashaw? Topo volante

Bonus impressione artistica a Mighty Mouse per questo capolavoro

Ray Borg 6,5: Ha avuto l’occasione per il titolo, ma come prevedibile è stato poco più che una vittima sacrificale. Se la gioca comunque bene, durando quasi tutti e cinque i round ed evitando la figura del pollo alla diavola. Del resto, Demetrious ha dovuto inventarsi l’impossibile per metterlo fuori combattimento. Dignitoso

Mara Romero Borella 9: Ci ha emozionato. Con pochissimo preavviso ha debuttato in UFC stupendo tutti, con una vittoria cercata, istintiva, di dominio totale e grande convinzione nei propri mezzi. La divisione Flyweight Donne sta per nascere e avrà la sua prima campionessa incoronata nel prossimo dicembre, e potrebbe entrare nelle mire di Joanna Jedrzejczyk: ma la nostra amazzone è un nome più che spendibile per i vertici di categoria. SuperMara

Tony Ferguson 8,5: El Cucuy rispetta i pronostici e si prende il titolo ad interim. Eppure Lee non era avversario da poco, ed era partito bene vincendo il primo round. Nel secondo ristabilisce le distanze, poi al terzo finalizza da killer con la triangle, dopo averci già provato con un tentativo di armbar. Adesso McGregor non può più esitare, si fa la sfida oppure salta il titolo. Ma cosa ne pensa Khabib? Finisher

Kevin Lee 6+: Si è giocato le sue carte in un match che comunque, fino alla stanchezza del terzo round e alla finalizzazione di Ferguson, era apparso quanto mai equilibrato. E’ un signor fighter, peccato che abbia un solo, enorme problema: si trova in una division strapiena di talento e che forse non calza a pennello col suo fisico. Dopo la sconfitta ha aperto una riflessione sul taglio del peso e sull’opportunità di passare ai welter: sarebbe una possibile decisione vincente. Sciupato

Fabricio Werdum 7: Ma forse era più appropriato un s.v. Il voto alto gli spetta per una finalizzazione altamente spettacolare con cui si riprende dalla sconfitta, da molti ritenuta ingiusta, con Overeem. E’ pur vero che deve puntare al top di categoria, Lewis era di un’altra caratura, bontà sua. Ti piace vincere facile?