Zahabi non crede che MacDonald si ritirerà presto

di

Le dichiarazioni post fight di Rory MacDonald a Bellator 220, in seguito al suo incontro con Jon Fitch, hanno scombussolato l’ambiente delle MMA. Secondo alcuni addetti ai lavori il sentore è stato di un possibile ritiro del fighter canadese, ma a queste voci ha risposto Firas Zahabi, striking coach di MacDonald, in una conversazione con Ariel Helwani.

“Ora è un uomo di famiglia”, ha detto Zahabi. “Ha un altro bambino in arrivo, sta maturando. Penso che capisca la realtà di combattere meglio. Ha visto il lato oscuro del combattimento, ha visto il lato buono, il lato negativo è quello che mi preoccupa come allenatore. Per me, nel combattere c’è sempre la sicurezza prima di tutto. Nel modo in cui ci alleniamo non metto mai a rischio la loro salute.”

“Quando sei più giovane e non hai una famiglia, tutto ciò che fai è preoccuparti di te stesso e sei più un cowboy, ti prendi più rischi, ma mentre maturai inizi a capire l’importanza della tua salute e della salute altrui. Soprattutto quando hai una famiglia, mi sembra normale avere quel tipo di prospettiva “.

“Queste sono emozioni normali, specialmente dopo un combattimento. Sei così pieno di emozioni subito dopo una lotta del genere. Quindi penso che fosse solo onesto. Potrebbe svegliarsi oggi e dire, ‘Sai cosa, facciamolo. Combattiamo. Continuiamo’. E penso che sia ciò che accadrà.”

“Questo è un combattente nato e credo proprio che continuerà nel suo viaggio”.

Commenti da Facebook