Ben Askren parla dopo il ko contro Masvidal

Un ko da record e un risveglio traumatico per Ben Askren, ex campione dei pesi welter in Bellator e One. Probabilmente “Funky” non si aspettava di interrompere la sua scia di imbattibilità con queste modalità e di sicuro adesso affronterà diversamente le sfide future.

Ai micorfoni di Ariel Helwani, Askren ha parlato del suo ko e delle sue sensazioni:

“Non ho nulla da nascondere”, ha detto Askren. “Ovviamente, gli errori succedono, le sconfitte accadono. Sabato non è stata assolutamente la serata ideale per me. Non ho nulla di cui lamentarmi. ”

“Sabato sera è stato meno traumatico per me. Ho davvero un vuoto di memoria. Ricordo di essere stato nella gabbia con lui. Non ricordo davvero il ginocchio volante. Poi dopo ho realizzato ‘Oh merda, ho perso contro Jorge Masvidal. Questo fa schifo’. Tutti gli altri sono più preoccupati di quanto lo sia io per me stesso. Non ho davvero alcun tipo di dolore. Non un mal di testa. Niente sul mio viso fa male.”

“Poi ho pensato:’Oh, Gesù. Ho perso contro Jorge Masvidal. Come ho perso con lui? Quanto è stato veloce?’. Potrei dire che è stato piuttosto veloce perché non ero sudato o dolorante o altro. Ho capito che è stato veloce. Non sapevo quanto fosse stato veloce. Praticamente ho stabilito un record di qualche tipo. ”

“Potrei dire di aver sbagliato tecnica, ma il fatto di aver utilizzato la stessa 19 volte e aver vinto significa che non era poi così sbagliata. Una delle cose più assurde che Jorge sta dicendo è che me lo meritavo perché ho fatto tanto trash talking. Se non avessi detto nulla – n. 1, non avrei ottenuto la fight. No. 2, molte persone non si sarebbero entusiasmate per il match. No. 3, avresti davvero cercato di non farmi fuori e saresti stato gentile con me? No. Non importa cosa sia successo, avresti cercato di farmi fuori, quindi perché stai dicendo questa cosa del trash talking?”.

“Penso che in fondo me lo sia meritato. Ho cominciato ad inimicarmi persone da un decennio e con il verificarsi di un evento del genere mi sarebbe tornato tutto contro. In un certo senso è stato illuminante”

Condividi

Leggi Anche