Dana White spiega perchè non vorrebbe fare Khabib vs GSP

Il campione dei pesi leggeri Khabib Nurmagomedov non ha mai nascosto la volontà di voler affrontare George Saint-Pierre, suo idolo di sempre, prima di ritirarsi. Dana White a TSN in Canada ha spiegato i motivi che lo portano ad essere contrario ad un incontro di questo tipo:

“Bene, ci sono due cose: prima di tutto, chi non ama Georges St-Pierre? Voglio bene a Georges St-Pierre, il migliore in assoluto proprio come persona, come essere umano, bravo ragazzo, lo adoro. Georges St-Pierre e io avevamo un accordo, avrebbe combattuto [Michael] Bisping a 185 libbre e se avesse vinto avrebbe difeso il titolo. Poi però non è andata così. Non puoi scegliere sfide per il titolo con questi presupposti”

“Aveva fatto questo accordo con me. Poi vedeva Bisping come un incontro semplice e ha vinto. Doveva difendere il titolo ma ha visto che in questa divisione c’erano troppi killer e si è tirato indietro. Adesso però se volesse rientrare dovrebbe combattere a 155 libbre, anche perchè non faremo un incontro nelle 165 libbre, sarebbe ridicolo”

“Se dovessi trovarmi nella situazione in cui Khabib, attuale campione, desiderasse affrontarlo ardentemente, dovremo parlarne, ma alla fine non ha senso per me. ci sono altri che aspettano il loro turno. C’è Tony Ferguson, c’è Conor che vuole la rivincita. Non puoi tornare indietro dal ritiro e scegliere i combattimenti che vuoi quando non hai nemmeno mantenuto la tua parola sulla difesa della cintura. Sono stato chiaro?”

Leggi Anche