ONE pianifica lo sbarco negli USA: si mobilita Demetrious Johnson

ONE Championship sta pianificando di espendere il proprio raggio d’azione al continente americano, e ovviamente l’uomo su cui punta è Demetrious Johnson. Mighty Mouse, che entro la fine dell’anno avrà combattuto tra Tokyo e Manila, ha parlato proprio di questo in un’intervista rilasciata al portale BJPENN.com. Vorrebbe combattere alle Hawaii, che geograficamente rappresentano il punto di contatto, nel Pacifico, tra i due continenti e quindi potrebbero essere il trampolino di lancio ideale.

Sarebbe divertente combattere negli Stati Uniti, soprattutto alle Hawaii. Sarebbe fantastico. Bel clima, belle spiagge, bella cultura. Voglio dire, perché no? Ovviamente ho combattuto in America per gran parte della mia carriera, ma se potessi tornare lì, sotto l’egida di ONE Championship, la riterrei una buona cosa. Le Hawaii suonano maledettamente bene, vi dico la verità“.

Chatri Sityodtong, boss della promotion asiatica, vorrebbe portare ONE Championship negli Stati Uniti entro il 2020. La concorrenza è molto forte, ma Bellator e UFC non fanno paura al CEO:
Esistono diverse catene di hamburger e bibite gassate negli Stati Uniti. C’è spazio per più di un’organizzazione per le arti marziali“.

Oltre a Johnson, per un eventuale sbarco negli USA ONE Championship potrebbe fare leva anche su altri neo-acquisti già con esperienza e fan sul territorio, come Eddie Alvarez, Angela e Christian Lee, Brandon Vera e Sage Northcutt.

Condividi

Leggi Anche