UFC Copenhaghen: un evento storico

L’appuntamento di UFC alla Royal Arena di Copenhaghen sabato prossimo avrà, a prescindere dallo spettacolo, una portata storica principalmente per due motivi. Il primo motivo è che la card serale segnerà l’approdo della UFC in territorio danese, marcando una presenza sempre più costante della promotion di Dana White nel Vecchio continente. La seconda ragione ci riguarda direttamente e sta nella circostanza che, per la prima volta nella storia della UFC, che inizia nel 1993, ci saranno ben tre italiani in gara tra card preliminare e principale.

Il primo in ordine cronologico ad entrare in gabbia sarà Alessio Di Chirico (12-3): ‘Manzo’, che doveva inizialmente combattere con il tedesco Peter Sobotta, dopo il forfait di quest’ultimo troverà un esordiente molto insidioso, il primo fighter uzbeko nella storia della UFC Makhmud Muradov (22-6). Per Di Chirico il compito di rialzarsi dopo la contestatissima e per molti versi ingiusta sconfitta patita con Kevin Holland a Greenville.
Sarà poi la volta, per l’ultimo incontro della preliminary card, di Alen Amedovski (8-1): il fighter macedone dovrà rimettersi dalla sconfitta subita nell’esordio in UFC per decisione con Krzysztof Jotko e se la vedrà con John Phillips (21-9-1NC), 31enne anche lui. Si tratta di un fighter gallese molto potente che conta 18 vittorie per KO o TKO su 21 complessive, arrivato alla UFC dopo quattro vittorie di fila ma che ha subito tre sconfitte consecutive da quando ha esordito nella promotion di Las Vegas. Per lui, quindi, c’è aria di ultima spiaggia e la necessità assoluta di ottenere una vittoria.
Infine toccherà a Danilo Belluardo (12-4): il fighter milanese è anche lui reduce da una sconfitta, patita all’esordio in UFC con Joel Alvarez, per TKO. Di fronte a lui ci sarà, addirittura nel co-main event, il vero padrone di casa Mark Madsen (8-0). Ex lottatore greco-romano, medaglia d’argento a Rio tre anni fa, Madsen a 35 anni arriva all’esordio in UFC dopo aver combattuto in Cage Warriors. Non sembra avere particolare knockout power ma è un wrestler di prim’ordine: Danilo dovrà stare molto attento alle sue capacità sul ground e, giocando fuori casa, avrà un compito molto insidioso.

La card è di per sè interessantissima, ma per noi italiani ci sarà un motivo in più: anzi, tre.

Main Card (DAZN, inizio ore 08:00 pm italiane)
Medi Jack Hermansson contro Jared Cannonier
Leggeri Mark Madsen contro Danilo Belluardo
Welter Gunnar Nelson contro Gilbert Burns
Massimi Leggeri Ion Cuțelaba contro Khalil Rountree Jr.
Massimi Leggeri Michał Oleksiejczuk contro Ovince Saint Preux
Welter Nicolas Dalby contro Alex Oliveira

Preliminary Card (DAZN, inizio ore 05:00 pm italiane)
Medi Alen Amedovski contro John Phillips
Medi Alessio Di Chirico contro Makhmud Muradov
Welter Siyar Bahadurzada contro Ismail Naurdiev
Piuma Brandon Davis contro Giga Chikadze
Donne Gallo Macy Chiasson contro Lina Länsberg
Leggeri Lando Vannata contro Marc Diakiese
Gallo Jack Shore contro Nohelin Hernandez

Condividi

Leggi Anche