Invictus – Parte I: Tatiana Suarez

“Servono le sventure per scavare certe miniere misteriose nascoste nell’intelligenza umana; serve la pressione per far esplodere la polvere”. (E. Dantès, Il conte di Montecristo) Tatiana Suarez Padilla (8-0) da Covina, California, 28 anni da compiere il prossimo dicembre, di pressione deve averne vista tanta. Almeno a partire da quella primavera del 2012 quando, non ancora ventiduenne, si stava preparando per difendere i colori della Nazione a stelle e strisce alle Olimpiadi di Londra. Infortunio al collo, poi la risonanza magnetica e la TAC. Un colpo terribile: tumore alla tiroide.…