Whittaker spera di poter tornare a combattere per il titolo

UFC 243 non è stata la notte che Robert Whittaker sperava. Il fighter australiano è stato costretto a cedere il passo ad Israel Adesanya che lo ha sconfitto per tko nel secondo round del main event. Durante a conferenza stampa post fight ‘The Reaper’ ha parlato della sua performance e dei suoi piani di rientro per riprendersi il titolo:

“Ovviamente, sono deluso “, ha detto Whittaker. “Ma è stato equilibrato. Io e lui siamo due dei migliori striker del mondo, ed è stato un continuo botta e risposta. E poi sono stato colpito. Succede. Mi ha battuto stasera, ma ho 28 anni, questa è la mia prima sconfitta nella divisione.”

“Fidatevi di me quando dico che non vado da nessuna parte. Sono abbastanza fortunato da non aver lasciato l’Ottagono con infortuni gravi. Quindi cercherò di tornare al lavoro e rientrare prima possibile. “

Poi le difficoltà incontrate nel colpire Adesanya:

“È difficile da colpire. È molto alto ed è bravo a schivare. È difficile da colpire e comunque l’ho colpito e l’ho ferito in quel primo round. … Ho provato a colpirlo.”

“Ogni fighter che affronta un avversario più alto deve cercare di chiudere le distanze, e ci stavo riuscendo. Lo stavo colpendo. In quel primo round lo stavo colpendo, gli stavo facendo male, stavo facendo un ottimo lavoro. Mi sentivo davvero bene, mi sentivo come se stessi controllando la lotta. E poi mi ha colpito. “

La chiusura ottimista di Whittaker:

“Questa non è stata la mia notte. Ma la prossima lo sarà”

Condividi

Leggi Anche