Search Results for: Daniel & Cormier

Cormier spiega i motivi per cui non accetterà una rivincita contro Miocic

Di recente Stipe Miocic ha dichiarato a più riprese di essere il miglior peso massimo in circolazione e che meriterebbe una rivincita contro Cormier quanto prima.
A quanto sembra però, DC non è minimamente intenzionato a raccogliere le provocazioni di Stipe e, tramite un post via social, spiega le ragioni del suo diniego:

“Reason 1: Non ne ha il diritto, perché io ho ri-combattuto dopo quel match e lui ancora no? Ha perso il match e si professa ancora campione?
Reason 2: Sono infortunato.
Reason 3: Como potrei mai fare meglio dell’ultima volta? L’ho battuto al primo round l’ultima volta, impossibile fare meglio.”

Cormier su un match contro Jones: Verrà il nostro momento

Jon Jones dopo il match vinto per TKO contro Alexander Gustafsson, ha rimarcato ancora una volta il suo predominio nella divisione massimi leggeri e, come era lecito aspettarsi, a fine match ha subito chiamato in causa il suo arci-nemico Daniel Comier.
La rivalità tra i due fighter è storica ed è sempre stata molto accesa ma, a quanto pare, Cormier ha buone intenzioni di gettare un po’ di acqua sul fuoco e di usare termini più pacati per la contesa che a suo dire prima o poi avverrà:

“Jon Jones Non penso che dovresti insistere, se lo fai diventa una cosa personale fra di te e me e non è di questo che si tratta. Troppa ostilità. Credo che dovremmo lasciare che questo match sia anche per i bambini. Il nostro comportamento non è giusto per i bambini. Verrà il nostro momento!”

Cormier si scaglia contro Jon Jones

La notizia di poche ore fa riguardo la ‘positività’ di Jon Jones con conseguente trasferimento dell’evento UFC 232 da Las Vegas a Los Angeles ha letteralmente scatenato un putiferio nel mondo delle MMA.
Molti fighter che parteciperanno alla card di questo sabato notte hanno manifestato tutte le loro perplessità riguardo il trasferimento da Las Vegas a Los Angeles e molti altri hanno rilasciato dichiarazioni al vetriolo nei confronti di Jones. Uno fra tutti Daniel Comier:

“E’ stato di nuovo testato positivo.”

“USADA = scherzo.

Jeff Novitzky = scherzo.

Andy Foster = scherzo.

Un pizzico di turinabol in una piscina olimpionica del 2017 che rimane nel tuo sistema per 18 mesi = scherzo.

NSAC sei forte. “

Gustafsson vs Jones si farà a meno che non accada qualcosa di clamoroso, ma Jones vs Cormier 3 a questo punto inizia ad essere un vero e proprio miraggio.

Jon Jones: Cormier è un ‘falso doppio campione’ non merita alcun riconoscimento

Daniel Cormier, dopo aver conquistato e difeso ben due cinture in due categorie di peso differenti, è stato eletto fighter dell’anno 2018 dalla ESPN.
Il suo rivale storico ed acerrimo nemico Jon Jones però non ha preso bene questa notizia definendo Cormier un ‘falso doppio campione’:

“Combatti contro di me ancora una volta e dimostra che in realtà sei il campione del mondo. Donerò $ 100.000 a un ente di beneficenza a San Diego se accetti di sfidarmi. Conor McGregor era un vero e proprio doppio campione, il mondo intero sa che la tua affermazione è una barzelletta. Sei più che benvenuto per essere la mia prima difesa titolata.”

Ovviamente siamo tutti a conoscenza sia dell’esito sia di quello che accadde dopo l’ultimo match fra Cormier e Jones (vittoria di Jones con seguente squalifica per doping dello stesso)e chissà se questa ulteriore provocazione creerà i margini per un nuovo confronto fra i due.

Jon Jones continua a provocare Daniel Cormier via social

L’ex campione dei pesi massimi leggeri della UFC Jon Jones farà il suo attesissimo ritorno nell’ottagono in occasione dell’evento UFC 232 a Las Vegas. “Bones” concederà la rivincita all’ex sfidante al titolo della divisione Alexander Gustafsson il prossimo 29 dicembre. Jon Jones e “The Mauler” si sono incontrati per la prima volta a UFC 165 nel settembre del 2013 e hanno dato vita ad una delle più sensazionali battaglie nella storia della divisione dei pesi massimi leggeri.

Jones alla fine sconfisse Gustaffson per decisione unanime quella notte a Toronto, che all’epoca segnò la sua sesta difesa del titolo. Dopo quella vittoria per Jones sarebbe iniziata la rivalità con l’attuale doppio campione UFC Daniel Cormier. Quella rivalità, probabilmente una delle più famose ed aspre nella storia delle arti marziali miste, è culminata in una doppia vittoria di Jon Jones, gli unici matche che Cormier abbia mai perso in carriera.

La prima ebbe luogo a UFC 182 nel gennaio del 2015 e vide Bones prevalere per decisione unanime; la seconda c’è stata nel luglio del 2017: anche qui vittoria di Jones per TKO al terzo round, poi mutata in no-contest in seguito alla positività di Jones ad un controllo della USADA.

Nonostante il suo notevole successo, i fan imputano a Cormier la mancanza di una vittoria su Jon Jones per essere unanimamente considerato tra i “Greatest Of All Times”. Jon Jones ha recentemente dichiarato di non avere intenzioni di “concedere” a Cormier una trilogia, ma continua a provocarlo sui social. L’ultimo caso è capitato su Instagram, di recente:

Visualizza questo post su Instagram

Somebody tell champ stop sending me this BS

Un post condiviso da Jon Bones Jones (@jonnybones) in data:

UFC 230: Si lavora per Cormier vs Lewis

Sembra che in seguito alla vittoria ottenuta contro Aleksandr Volkov, dopo aver subito per buona parte del match, Derrick Lewis potrebbe avere una inattesa chance titolata contro Daniel Cormier. A confermarlo Bretto Okamoto sul suo profilo Twitter. Sembra che la UFC voglia regalare alla card di UFC 230 il suo main event.

“Secondo diverse fonti, la UFC ha aperto i negoziati per una fight per il titolo dei pesi massimi tra Daniel Cormier contro Derrick Lewis per UFC 230 il 3 novembre a New York. Questo accadrebbe, ovviamente, grazie alla vittoria di Lewis avvenuta sabato a UFC 229. Non è un affare fatto, ma in evoluzione.”

Cormier si congratula con Khabib e anche con McGregor

Daniel Cormier, storico compagno di palestra di Khabib Nurmagomedov, è stato uno dei primi ad entrare nell’ottagono per calmare il campione russo dopo l’incresciosa rissa venuta fuori al termine del match vinto e dominato contro Conor McGregor.
Al di là dell’orrendo post incontro, DC ha voluto sottolineare via social tutto la sua stima e il suo apprezzamento per la splendida prestazione messa su dal suo amico Khabib:

“Quando la polvere che si è alzata si sarà calmata, spero che potremo parlare del grande spettacolo che abbiamo visto la scorsa notte. Le esibizioni di questi due fantastici artisti marziali. Complimenti Khabib Nurmagomedov sei veramente il più bravo di qualsiasi combattente che abbia mai visto in UFC. Lo avevi preannunciato. Complimenti campione! Che spettacolo incredibile. E Conor McGregor ha combattuto bene, cattivo match-up ma hai mostrato cuore e abilità dopo due anni fuori dal gioco. Ottimo lavoro, ragazzi!”

Jon Jones provoca Cormier, che risponde piccato su twitter

La situazione dell’ex campione dei pesi massimi leggeri UFC Jon Jones sta ormai delineandosi: la USADA presto si pronuncerà e lui sostiene che combatterà contro il suo rivale di lungo corso Daniel Cormier altre due volte: una volta per recuperare la cintura dei pesi massimi leggeri, e una volta per vincere quella dei pesi massimi.

Ovviamente Daniel Cormier non poteva prenderla bene. L’attuale campione dei pesi massimi e dei pesi massimi leggeri ha risposto a Jones su Twitter lunedì sera, in maniera piuttosto piccata.

Grandi obiettivi per un ragazzo che poteva raggiungerli solo dopo che essersi disciplinato in seguito al suo terzo fallimento all’antidoping! Intendo dire che questo ragazzo è un #imbroglione” – Daniel Cormier su Twitter.

Daniel Cormier sbeffeggia Lesnar dopo Summerslam

Prima di tornare a combattere nell’ottagono, Brock Lesnar doveva difendere la sua cintura di campione Universale in WWE in occasione dell’evento di Summerslam The Beast ha perso il titolo contro il suo avversario, Roman Reigns, e molto probabilmente adesso lascerà il ring del wrestling per tornare in UFC e sfidare Daniel Cormier.

Proprio Cormier, dopo la sconfitta di Lesnar, non si è lasciato sfuggire l’occasione di prendere in giro il futuro avversario via Twitter:

“Niente più titolo e quindi ora può venire ad inseguire il mio!!!! Scusa @BrockLesnar ma il risultato sarà lo stesso!!!!”

Cormier cade al suolo goffamente durante la press conference

A volte i match saltano per il mancato raggiungimento del peso, a volte per un infortunio pochi giorni prima dell’evento altre volte ancora per un mancato accordo con la promotion ma, Cormier vs Miocic stava rischiando di saltare per una caduta!
Ovviamente stiamo scherzando ma sul finire della press conference di ieri, Daniel Cormier nell’alzarsi dalla sedia è inciampato in un filo ed è caduto goffamente dietro un tavolo.
La scena è stata piuttosto comica anche se la reazione del suo sfidante Miocic è stata impassibile nonostante DC ci abbia messo un pò per rialzarsi.
In ogni caso Cormier si è rialzato e nonostante è sembrato un pò malconcio, per abbattere il campione del mondo dei massimi leggeri ci vuole sicuramente ben altro di una semplice caduta.
Miocic vs Cormier non è in pericolo, per fortuna!

Jones: Cormier non portà mai essere considerato il migliore di sempre

La rivalità fra Cormier e Jones è stata sicuramente una delle più aspre e leggendarie di tutta la storia UFC.
Nonostante le squalifica per doping (la seconda) inflitta a Jones, l’ex campione del mondo non accenna minimamente a ridimensionare la suddetta rivalità e provoca via social Daniel Cormier.
Si è discusso in questi giorni se, in caso di vittoria su Miocic, Cormier possa essere considerato uno dei più grandi fighter di sempre e a tal proposito Jon Jones ha voluto dire la sua:

“Che cosa ha fatto contro di me ultimamente? Cerchiamo di essere realisti e smettiamoci di fare questa domanda(se è il più forte di sempre).”

“Se si sta parlando veramente di lui in questi termini, questo mi rende fottutissimo?”

Gustafsson provoca DC, Cormier risponde, Jones si intromette

Gustafsson , Jones, Cormier, il triangolo non l’avevamo mica considerato.
Dopo aver firmato un nuovo contratto che lo legherà alla UFC per i prossimi anni, Alexander Gustafsson via social ha lanciato una provocazione indirizzata verso Daniel Cormier e, oltre alla risposta dell’attuale campione del mondo, si è fatto vivo anche l’arci nemico di DC, Jone Jones.

Gustafsson: “Mentre altri parlano di pensionamento, io ho appena firmato un nuovo accordo con la UFC oggi. Sono grato, emozionato, e lotterò molto presto .”

Cormier: “Alex, cosa hai fatto esattamente nella tua carriera? Mi sono guadagnato il diritto di andare in pensione mentre sono in cima. Il tuo più grande risultato sono due sconfitte ravvicinate. Congratulazioni per il nuovo contratto, ora vai a combattere. Sono passati due anni. Basta con i social media.”

Jones: “AlexTheMauler Vuoi battere me in tre? Le tue mani erano l’unica cosa che hai avuto su di me nel nostro primo combattimento. Quel divario si sta chiudendo velocemente. Il nostro primo incontro sarà la cosa più grande che tu abbia mai fatto all’interno di quell’ottagono. Non mi batterai mai, questa è la mia promessa a te.”

Jones: “Non mi piace nemmeno DC e mi fa divertire tutto ciò. Troppo divertente Alex porta le tue cazzate ai championship round la prossima volta.”

Gustafsson: “Detto da te amico .. essere tosti durante i championship round senza “roba buona”. Ora entra nella gabbia e ti faccio vedere !!”

Cormier parla della superfight di UFC 226

Non abbiamo nessun problema. Tutto ciò riguarda la competizione e la competizione c’è quando io faccio del mio meglio. Sono ansioso di mettermi alla prova contro questo ragazzo. Penso che sia un grandissimo campione, ma come io dico… tutte le cose belle prima o poi finiscono.
Stipe! Non volevo essere io a doverlo fare, amico. Ma devo farlo, voglio essere il doppio campione del mondo.
Sarà molto difficile, guarda… Non sono un uomo che fugge dalle sfide. Io mi tuffo nella sfida, lui è un grande, un ragazzo molto abile e talentuoso che verrà a cercare di farmi fuori. Ma mi eleverò per l’occasione.
Non lo farei se non fossi sicuro di poter battere Stipe Miocic. E per quanto difficile possa essere, ho detto più e più volte, mi sono allenato con il miglior peso massimo di tutti i tempi su base giornaliera per dieci anni. E se posso andare a combattere con Cain Velasquez, posso andare a battere Stipe Miocic a luglio.
Credo che lo farò, non vedo l’ora“.

La più grande superfight della storia delle MMA avrà luogo il 7 luglio a UFC 226. Ci sarà il campione dei pesi massimi, Stipe Miocic, a difendere il titolo dall’assalto del campione dei pesi massimi leggeri, Daniel Cormier.
I due hanno appena finito di allenare la stagione 27 di The Ultimate Fighter e ciascuno dei due ha da poco difeso il proprio titolo durante la stessa sera, UFC 220, il 20 gennaio. Cormier ha sconfitto Volkan Oezdemir nel co-main event al secondo round mentre Miocic ha battuto Francis Ngannou nel main event per decisione unanime.
Per Cormier, 20-1 in carriera, questo sarà il suo primo incontro per i pesi massimi dal 2013. Cormier è imbattuto 13-0 nella divisione e sogna una potenziale quattordicesima, condita dal doppio titolo di campione del mondo.

Werdum: “Daniel è un grande amico, ma Miocic vincerà”

Tutti gli incontri di UFC da qui al 7 luglio saranno solo un conto alla rovescia per l’epico scontro di Daniel Cormier contro il campione dei pesi massimi UFC Stipe Miocic. Lo stesso titolo che ha detenuto in passato Fabricio Werdum. L’ex campione sa benissimo cosa vuol dire trovarsi nella gabbia con Miocic, che gli ha tolto il titolo ad UFC 198. E nonostante Werdum abbia solo rispetto per Cormier e le sue capacità, pensa che Stipe Miocic se ne andrà con la cintura ancora in vita.

Voglio vedere questo incontro [tra Daniel Cormier e Stipe Miocic], certo. Certo che vorrei avere prima una chance io, ma per il business UFC, per i fan questo è molto meglio. Capisco anche questo. Di sicuro ero triste prima, ma dopo aver parlato con Dana White, capisco che per l’azienda UFC, gli affari vanno molto meglio. Spero di essere il prossimo dopo questo incontro“.

Adoro Cormier, è un buon amico da molto tempo. E’ un grandissimo wrestler; molto spesso, quando mi alleno con lui, lo ribadisce sempre. Era solo un wrestler, ma adesso è più completo. È un buono striker, ha wrestling e jiu-jitsu. Ma penso che Stipe Miocic la avrà vinta ai punti punti” – Fabricio Werdum parla a The MMA Hour.

Non sarà una superfight, ma il prossimo incontro di Fabricio Werdum sarà contro il contender in ascesa Alexander Volkov. Volkov è in serie positiva da cinque incontri, tra cui una vittoria per TKO su Stefan Struve. Werdum è tornato velocemente in azione dopo la contestatissima sconfitta per decisione contro Alistair Overeem nell’estate dello scorso anno. Ha totalizzato due vittorie consecutive e lavorerà per battere Volkov come terzo step nel suo percorso verso il titolo. A seconda di come va l’incontro di Miocic ad UFC 226, Werdum potrebbe potenzialmente ottenere il suo colpo entro la fine di quest’anno.

Jon Jones punta Cormier anche nei pesi massimi?

Jon Jones è assente dalle scene dal 29 luglio del 2017, giorno in cui a UFC 214 ha battuto Daniel Cormier, riprendendosi la cintura dei pesi massimo leggeri in UFC. Il successivo 22 Agosto è stato annunciato dalla Commissione della USADA la positività del fighter al turinabol e ciò ne ha causato la successiva sospensione. Dana White recentemente ha dichiarato che Jon Jones sarebbe tornato nel 2018, e questo ovviamente ha portato diverse ipotesi sul prossimo match di ‘Bones’ in UFC. In molti hanno ipotizzato anche un possibile passaggio di Jones nei pesi massimi e il passaggio di Daniel Cormier nella medesima categoria per la superfight con Miocic potrebbe essere un incentivo. Lo striking coach di Jones, Brandon Gibson, proprio oggi ha provveduto a fornire ulteriori indizi sul futuro del fighter attraverso Twitter

“Proviamoci ancora! Predico che vedremo Jones vs DC 3 per il titolo HW il 29 Dic. 2018”

Cain Velasquez parla del match di Cormier

Cain Velasquez è assente dall’octagon da luglio del 2016, quando sconfisse per TKO Travis Browne. Gli infortuni hanno martoriato la sua carriera, ma adesso sembra stia recuperando la forma per tornare a combattere. Intanto il suo compagno di squadra Daniel Cormier sfiderà in un match per il titolo heavyweight Stipe Miocic e Cain ovviamente lo aiuterà in questo percorso. Come dichiarato da Velasquez anche in un suo recente tweet:

“Come sempre andrò in palestra ogni giorno per aiutare mio fratello @dc_mma per diventare il prossimo campione heavyweight a #UFC226. Quando succederà le cose si faranno interessanti #AndNew #WeAreAKA #GonnaGetMyBeltBack”

Velasquez ha poi spiegato meglio il suo tweet da Ariel Helwani ai microfoni di MMA Hour:

“Cosa intendevo? Le cose potrebbero diventare interessanti, amico. È a peso massimo, io sono un peso massimo. Cosa devo fare, scendere di peso? Non lo so. Le cose potrebbero diventare interessanti, sì. Non sappiamo come andranno le cose. Penso che sia bello quello che sta facendo, sta salendo col peso, ma ha combattuto prima nei pesi massimi, quindi lo farà di nuovo. Prima di tutto voglio aiutarlo a preparasi per luglio e preparare me stesso per portare a termine il lavoro. Ne abbiamo parlato con Daniel e lo supporto al 100%. Io voglio tornare a combattere, voglio ancora dimostrare tanto e non ho intenzione di ritirarmi.”

Alla domanda su una possibile sfida con DC ha risposto:

“No, non combatterei con lui. Penso che si senta allo stesso modo. Siamo compagni di squadra, siamo amici, abbiamo fatto molto l’uno per l’altro. Penso che sarebbe facile, io e lui, solo perché facciamo tanto sparring, sarebbe solo un altro giorno in ufficio. “

Dana White , Cormier e tanti altri contro il “bullismo”

Lo sport deve essere da esempio per tutti, soprattutto per i giovani. Siamo da sempre convinti che ciò che gli sportivi possono e devono dare è fondamentale per sperare di costruire un mondo migliore.
Dana White oggi ha compiuto un bellissimo gesto nei confronti di un bambino straziato e disperato ,vittima del bullismo.
Al presidente UFC si sono uniti anche tanti altri fighter , giornalisti della promotion e anche noi , nel nostro piccolo, ci teniamo a diffondere questo messaggio perchè l’ignoranza non dovrebbe essere mai considerata un’opzione percorribile e il bullismo è l’esempio massimo dell’ignoranza.
Di seguito vi riportiamo il messaggio di White con il video del bambino Keaton Jones ed il video messaggio di alcuni fighter UFC, fra i quali Woodley e Cormier.

“Voglio incontrare Keaton Jones, un ragazzino molto intelligente vittima di bullismo a scuola. Questo video è straziante !! Voglio portare Keaton a Las Vegas e fargli visitare il quartier generale UFC. Se qualcuno sa come posso raggiungere la famiglia, per favore fatemelo sapere. Grazie a tutti.”

Nel video Keaton accusa di essere stato bullizato per il suo naso , di essere stato definito brutto e sfigato perchè senza amici.
Daniel Cormier ci tiene a sottolineare che Keaton non è senza amici e anzi, i suoi amici fanno parte dell’organizzazione più bella del mondo , la UFC.

Cormier: “Tony Ferguson fa errori che costerebbero caro contro Conor”

Daniel Cormier è stato il commentatore tecnico per UFC on Fox per il match tra Ferguson e Lee andato in scena a UFC 216, e alcuni suoi commenti hanno fatto sfociare anche un alterco via Twitter tra lui e El Cucuy.

Durante il Talk & Talker podcast il campione dei pesi massimo leggeri ha spiegato a livello tecnico i pro e contro che avrebbe Tony Ferguson nella sfida al titolo contro Conor McGregor:

“Penso che Ferguson sia davvero forte, il cardio e il ritmo di cui è dotato sono stupefacenti. Purtroppo fa degli errori che contro Conor gli costerebbero caro. Vedi come tiene alto il mento quando colpisce? Se lo fai con Conor ti fa fuori come un cecchino. Ti stende. Cioè quando Conor ti colpisce con un colpo pulito non è come tutti gli altri. Ti manda a pattinare sul ghiaccio. Ti trasforma in un cerbiatto. Ecco cosa succede quando prendi un sinistro di Conor, ti fa diventare un cerbiattino. Sono serio. Le gambe non reggono e non puoi permettergli di colpirti. Vedendo il modo in cui combatte, come tiene alto il mento mi fa pensare che possa essere davvero pericoloso per lui. Perchè Conor è preciso e veloce.”

Cormier vs Cuffia, la bonus track di UFC 216

Abbiamo dato, come sapete, il bonus impressione artistica della serata di UFC 216 a Mighty Mouse per la sua spettacolare sottomissione ai danni di Ray Borg. Siccome questo è un premio che diamo esclusivamente a chi ha combattuto nell’evento e che aumenta di mezzo punto la valutazione della performance del fighter che ne beneficia, non possiamo esimerci dal dare una menzione d’onore al “nostro” Daniel Cormier, che ha dovuto difendersi da un tentativo di sottomissione da parte di… una cuffia.
Durante la diretta, mentre Joe Rogan e Jon Anik andavano avanti a discutere ignari, Cormier si è dovuto difendere da un tentativo d’assalto al suo titolo UFC, come ammesso da lui stesso:

E ovviamente c’è stato subito qualcuno che ha cavalcato l’onda:


Dana White potrà di sicuro trarne spunto per la prossima difesa del titolo!

La replica di “Rumble” Johnson alle dichiarazioni di Cormier

Proprio ieri, Daniel Cormier ha parlato di un presunto ritorno di Anthony Johnson in UFC nella divisione dei pesi massimi. Non solo di questo in realtà, ma ha svelato un curioso retroscena, parlando di un episodio tra lui e “Rumble”, e poi di Jon Jones. Cormier ha rivelato di aver perso il rispetto per il suo ex avversario in quell’occasione, dicendo di non volerlo rivedere più. La replica di AJ non si è fatta attendere:

Maledizione D.C. non sapevo che tu fossi così piccato se parlo con l’unico fighter che ti ha battuto. Mollaccione, così mi hai chiamato, beh questo è un tuo parere. Affermi che ho dato a Jon [Jones] un consiglio, amico ma che consiglio potevo dargli? Non devo combattere contro nessuno di voi, quindi non c’è motivo di dare consigli. Non è il mio stile! Credo nei combattimenti leali“.


Amici? Non siamo mai stati amici! Ho rispettato ogni uomo nello sport, non importa il motivo. Ho mostrato rispetto per JBJ in un momento difficile e ho mostrato rispetto allo stesso modo a lui. Mi sono ritirato perchè ho altre cose nella vita a cui voglio pensare, ho incontrato UFC e gli ho detto che avevo un problema. Quindi, smettila di frignare e ringrazia Dio che Jon ha sbagliato e ti hanno restituito la cintura in quel modo!“- Anthony Johnson su Facebook.
Tra le altre cose, lo stesso Johnson aveva tempo fa proprio su Facebook ribadito il suo parere sulla questione Jon Jones, condannandolo fermamente: