Search Results for: Max & Holloway

McGregor e Khabib si congratulano con Holloway e Poirier

Arrivano le prime reazione dei fighter al main event tenutosi ieri notte fra Dustin Poirier e Max Holloway.
Le più ‘interessanti’ quelle di Khabib Nurmagomedov e di Conor McGregor:

Nurmagomedov:“Non sono d’accordo con i giudici 49:46, io avevo un pareggio, il mio rispetto per entrambi i combattenti e i risultati di Poirier ad oggi non possono essere negati, le mie congratulazioni Dustin, ci vediamo a settembre.”

McGregor:“Incredibile main event. Ecco come dovrebbe essere un incontro!
Max sei follemente duro!
Per favore riposa adesso, giovane Uce, sei un guerriero dalla testa ai piedi!
Un campione PER SEMPRE.
Congratulazioni Dustin per il tanto meritato titolo UFC.
Nate è il prossima per te, come programmato in precedenza.”

Scambio di battute al vetriolo via twitter fra McGregor ed Holloway

Scambio di battute molto accese fra Conor McGregor e Max Holloway.
Holloway provoca il campione irlandese che naturalmente non le manda a dire e ricorda al fighter americano l’esito dell’ultimo loro match(in cui Conor si lesionò il legamento crociato del ginocchio).
Infine Max invita McGregor ad un re-match a Las Vegas a luglio:

Holloway:
“Conor sappi questo. Oggi batteri anche io il Max di 21 anni ma lo finirei in due round e non gli permetterei di prendersi il mio legamento crociato.”

McGregor:
“Ho preso il mio legamento crociato e l’ho spinto nel culo quel ragazzino quella sera. Lo hai ancora lì per caso?
Lo sto cercando da anni.
Buon giorno di paddy.”

Holloway:
“Ecco qua questo è il campione del campione che il mondo vuole. Ce l’ho. Max, di 21 anni, me l’ha dato per tornare a Dublino. Sono contento che tu abbia trovato di nuovo la tua fiducia a Boston. Puoi trovare il tuo legamento di nuovo a Las Vegas a luglio.”

Holloway vuole affrontare Ferguson ad UFC 236

Khabib Nurmagomedov fra sospensione e ramadan potrebbe non combattere per diversi mesi. Quale futuro a questo punto c’è da aspettarsi per la categoria pesi leggeri? Un titolo ad interim da mettere in palio o continuare con match di contorno ed aspettare Khabib?
Ebbene, a quanto pare, Max Holloway e Tony Ferguson di attendere il campione russo non ne hanno minimamente intenzione.
Sul sito internet Wikipedia ieri è stata paventata la possibilità di vedere i due fighter affrontarsi per il titolo ad interim già ad UFC 236 e Holloway ne ha approfittato per ripostare subito quanto scritto sulla pagina, lanciando anche una provocazione indirizzata proprio nei confronti di Ferguson.

“Tony Ferguson è il tipo di ragazzo che prima copia il mio tatuaggio dietro la schiena e poi mi dice che sono appena stato benedetto.”

Vediamo se Ferguson raccoglierà tale provocazione ma, conoscendo il personaggio, un match fra Holloway e Ferguson sembra davvero all’orizzonte.

Nurmagomedov: Holloway non merita ancora di affrontarmi

Max Holloway ha cementificato la sua legacy con la tredicesima vittoria di fila ottenuta ai danni di Ortega.
Max sta letteralmente dominando la categoria ed in tanti, compreso Dana White, si auspicano un esordio del fighter hawaiano nella categoria pesi leggeri.
Un match contro Nurmagomedov (vicino a realizzarsi ad UFC 223 ma saltato all’ultimo) sarebbe sicuramente molto affascinante e pieno di hype ma, il fighter russo pensa che ci siano atleti più meritevoli di Max che quindi necessita di rispettare le ‘fila’(via scrapdigest.com):

“Max sta facendo bene, questo è interessante per me, è un mio potenziale rivale .. ma questa è una categoria diversa per lui, ci vuole un’altra struttura corporea, un altro modo di lottare.
Penso che abbia bisogno di fare alcuni combattimenti di assestamento nella divisione pesi leggeri, per testare le tue capacità. Questa è puramente la mia opinione. Dopotutto, nella mia categoria c’è chi lo merita di più; Tony Ferguson e Dustin Poirier.”

Reazioni entusiastiche dei fighter per la vittoria di Holloway

Vittoria strabiliante ottenuta da Max Holloway contro l’imbattuto Brian Ortega.
Non abbiamo assolutamente paura di affermare che il match andato in scena questa notte sia stato uno dei più belli in assoluto della storia recente in UFC e Holloway ha dimostrato ancora una volta di essere uno dei migliori pound for pound di sempre.
Le reazioni dei ‘colleghi’ di Max non sono tardate ad arrivare e come era lecito aspettarsi sono state tutto di grande ammirazione e giubilo:

Tony Ferguson: “Woooow! Grande lavoro da parte di entrambi i fighter! Amo vedere questo tipo di intrattenimento! Max goditi la vittoria. Il Team Khabib scappa, fammi entrare in gabbia con te. Rispetto.”

Nate Diaz: “Grande incontro. Congratulazioni ad Holloway.”

Khabib Nurmagomedov: “Che incontro! Congratulazioni Holloway, tu sei un grande campione.”

Daniel Cormier: “Holloway è un campione. Congratulazioni amico. Che performance fratello mio!”

Holloway vs Ortega la promo del match

L’8 dicembre due dei migliori combattenti UFC di tutti i tempi si sfideranno l’uno contro l’altro nell’Ottagono.
Max Holloway e Brian Ortega finalmente dovrebbero incrociare i guantini dopo che il loro combattimento è stato rimandato in precedenza a causa di problemi di salute di Holloway. L’ultimo promo per la lotta del duo li esalta entrambi in vista di UFC 231.

Max Holloway ricordiamo che è stato lontano dall’azione per oltre un anno, in seguito all’annullamento di due match a causa di problemi emersi per la sua salute.
Dopo la cancellazione dell’incontro Ortega dichiarò che se Holloway si fosse ritirato dalla lotta per qualsiasi motivo, lui avrebbe continuato a competere per il titolo.
Per fortuna però Holloway è tornato ed il match è stato programmato.

Il camp di Holloway allontana le voci su un possibile ictus

In seguito al forfait di Max Holloway per combattere a UFC 226 e difendere il titolo contro Brian Ortega, non sono ancora stati resi noti i motivi che hanno portato il fighter hawaiano al ritiro. Pochi giorni fa Brendan Schaub durante il podcast Below the Belt ha parlato di alcuni rumor su un possibile ictus:

“Ho sentito che durante il weight cut era diventata veramente paurosa la situazione. Ho sentito addirittura di un ictus. Questo è stato l’ultimo rumor che ho sentito. Io vorrei solo che Max stia bene e non m’importa se torna a combattere o no”

A smentire ufficialmente il rumor ci ha pensato il manager di Holloway, Brian Butler, in un comunicato a ESPN:

“Tutto quello che posso dire adesso è che non siamo sicuri su chi stia cercando di manipolare i media con le voci dell’ictus. Non riesco a immaginare che tipo di dottori potrebbero dimettere Max dal pronto soccorso se pensavano che fosse stato colpito da un ictus. “

Per ora ancora mistero sulle cause del malore del campione dei pesi piuma.

Holloway risponde ai messaggi di solidarietà di McGregor e Nurmagomedov

Max Holloway purtroppo non potrà partecipare alla card di questa notte per le sue precarie condizioni di salute(commozioni cerebrali).
Subito dopo la notizia del suo infortunio, si sono susseguiti messaggi di solidarietà per il campione del mondo dei pesi piuma, messaggi a cui Holloway ha risposto con molto affetto( fra i quali Conor McGregor e Khabib Nurmagomedov):

E’ andata come è andata. Rispetto per Ortega e la sua squadra. Grazie a Dana White e allo staff UFC per aver reso priorità la mia salute. Grazie anche a Sthepens ed Edgar per aver parlato di quella vita da campione. Vi vedo. A tutti i fan, so che queste montagne russe si possono fare.

E’ frustrante perché anche la mia squadra ci stava lavorando. Tutto quello che posso dire è che sono davvero dispiaciuto e spero che voi ragazzi restiate sul pezzo perché è lungi dall’essere finita. Non lasciare che le brutte sorprese ti distraggano dalle buone sorprese in questo grande sport. Il meglio è ancora benedetto.


Grazie Fratello mio. So che sai cosa sto passando perché tutta la tua squadra è una squadra di campioni. La pace sia con te.

Grazie campione del mondo. Una delle migliori menti in questo gioco ha detto che o vinciamo o impariamo. Sto imparando da questo. Spero di rivederti fratello.

Nurmagomedov solidale nei confronti di Holloway

Max Holloway non parteciperà alla card di UFC 226 a causa di un ricovero in ospedale per una commozione cerebrale.
Khabib Nurmagomedov, il quale si è trovato in una situazione simile in passato, ha voluto mostrate il suo sostegno ad Holloway via twitter:

“Tieni la testa alta Champ, so cosa stai passando, credi in te stesso.”

Max Holloway perse l’opportunità di combattere Khabib Nurmagomedov ad UCFC 223 quando gli fu offerto il match con soli 6 giorni di preavviso ma fu costretto a rinunciare a causa di problemi nel taglio del peso.

Con questo ritiro, continua il deludente 2018 per Holloway in quanto ha dovuto ritirarsi da tre combattimenti consecutivi per motivi di salute.

Anche se si dice che Holloway vs Ortega sarà spostato a UFC 227 il 4 agosto, nessuna dichiarazione ufficiale in merito è stata ancora rilasciata.

UFC 223: Si infortuna Ferguson. Al suo posto Holloway

La maledizione di Ferguson vs Nurmagomedov colpisce ancora e per la quarta volta i due non si scontreranno. Stavolta è El Cucuy a subire un infortunio al legamento del ginocchio. Sembra che l’infortunio sia avvenuto sul set di uno studio televisivo mentre Tony promuoveva UFC 223.

#UFC223 #TonyFergusonMMA SnapJitsu™️ #SnapDownCity 🙏😎 🇺🇸🏆🇲🇽

Un post condiviso da @TonyFergusonxt (@tonyfergusonxt) in data:

Sul suo profilo Instagram lo ha confermato Ferguson stesso, dicendo inoltre che il parere del medico UFC è adirittura di andare all’intervento. Sono arrivate le scuse di Ferguson a tutti, Khabib compreso, per non poter essere presente all’evento, specificando che non si tratta di un pesce d’aprile.

In sostituzione di Ferguson però arriva a sorpresa Max ‘Blessed’ Holloway, campione dei pesi piuma, che da sempre sperava di affrontare ‘The Eagle’ e stavolta sembra che potrà farlo.

Dana White lo conferma anche in un video ufficiale

“Sfortunatamente questo è vero, non è un pesce d’aprile. Tony Ferguson è infotunato ed è out per l’evento. Ma la notizia bellissima è che il grande campione delle 145 libbre ha deciso di subentrargli questo sabato a Brooklyn e sarà per il titolo delle 155 libbre”

Anche il commento di Khabib non poteva mancare e, dopo le prese in giro di Ferguson, sa di rivincita:

“Tony riprenditi presto. Voglio solo darti un consiglio, non parlare più troppo. Mi sto facendo tante risate nella testa ora, ma non voglio diventare come te. Spero che questo ti serva di lezione. Attento quando parli”

Frecciate tra Holloway e Conor sui social

Dopo la difesa del titolo e la vittoria contro Jose Aldo a UFC 218, Max Holloway si è confermato campione dei pesi piuma. Titolo che prima di lui era stato detenuto da Conor McGregor. L’irlandese ieri ha deciso di punzecchiare quello che è stato il suo successore con un tweet sarcastico. Ha postato una foto di Holloway con l’occhio tumefatto scrivendo:

“Mi mancano questi occhiali da sole”

La replica di Holloway è stata repentina con l’hawaiano che ha postato una foto dell’upgrade del titolo dei pesi piuma e il passaggio da Cono a lui scrivendo:

“Ti mancano questi occhiali da sole? Scommetto che ti manca anche il 2015. I fighter che si ritirano amano il passato”

Max Holloway per un giorno si trasforma in un idraulico italiano

Il campione del mondo Max Holloway per un giorno si trasforma in un idraulico italiano.
Si avete capito bene, Holloway, in vacanza a Tokyo, ha ben pensato di indossare il costume di “Luigi” fedelissimo compagno di Super Mario e, insieme a dei suoi amici, ha messo su una gara in perfetto stile Mario Kart per le strade della capitale Giapponese.
Il fighter hawaiano si è lasciato andare anche ad alcune frasi nella nostra lingua come il classico “mamma mia” e chissà se dopo questa avventura non decida di venire a perfezionare il suo italiano proprio nel bel paese.

Josè Aldo vs Max Holloway il primo trailer dell’evento

Josè Aldo vs Max Holloway è sempre più vicino ed iniziano ad esser rilasciati i primi “trailer” dell’evento. Ve ne proponiamo uno ambientato nella bellissima Rio con i due fighter all’interno di cabine della famosa funivia del “pao de acucar” poste una di fronte l’altra . Il 3 giugno a Rio de Janeiro si prevedono scintille e noi non vediamo l’ora!

Fight Clubbing annuncia un ex UFC per l’evento di Pescara

Ritorna, a maggio, il Fight Clubbing International Championship, la kermesse di sport di lotta che ha luogo a Pescara e rappresenta uno dei più grandi eventi sportivi del centro-sud Italia. Dopo gli ultimi due anni, in cui si sono fatte registrare rispettivamente 2100 e 2600 presenze, quest’anno l’organizzazione punta ad un ulteriore miglioramento e vuole raggiungere quota 3000 sugli spalti del Pala-Giovanni Paolo II.

L’evento si svolge con la tradizionale formula “gabbia + ring” e propone incontri di livello internazionale di pugilato, kickboxing, Muay-Thai, MMA, K1. La nostra redazione l’anno scorso è stata presente all’evento e abbiamo potuto apprezzare l’ottima organizzazione, nonchè la presenza di atleti davvero interessanti nella card di MMA come Michelangelo Colangelo e Maxim Radu oltre ad ospiti di eccezione quali Alessio Sakara e Giorgio Petrosyan.

Nei sedici match pro totali che saranno in card, di cui sei saranno dedicati alle MMA, la grande novità annunciata dagli organizzatori è la presenza di un ex atleta UFC, nella categoria al limite dei 70 kg, che vanta in carriera un incontro con Max Holloway, attuale campione mondiale dei pesi Piuma nella promotion di Dana White. Al momento non si sa ancora di chi si tratti, ma la card è in corso di definizione in questi giorni e fra un po’ di tempo verrà annunciato il nome di chi avrà accettato la sfida.

Appuntamento al 4 maggio!

Cerrone vs McGregor il 6 luglio?

I fan di tutto il mondo, stan pregando gli dei della MMA per il materializzarsi di un super match tra l’ex campione del mondo “The Notorious” Conor McGregor ed il preferito del pubblico americano Donald “Cowboy” Cerrone.

La chiusura di questo accordo è sempre stata circondata da voci, tuttavia un altro indizio è emerso dal profilo social di Cowboy nel quale ha postato un messaggio che indica UFC 239 il 6 luglio, come una possibile data per affrontare Conor.

Visualizza questo post su Instagram

@budweiser vs @properwhiskey 🇺🇸 🇮🇪 July 6th

Un post condiviso da Donald Cerrone (@cowboycerrone) in data:

Cowboy ha più volte ribadito in passato che i due sarebbero stati pronti a lottare per il titolo provvisorio, teoria che però ad oggi è stata accantonata in quanto il match per il titolo ad interim sarà quello fra Max Holloway e Dustin Poirier.

Ricordiamo che Cerrone, ha fatto il suo ritorno in lightweightdivision il mese scorso. Cowboy distrusse un impetuoso Alexander Hernandez, vincendo in modo impressionante e suscitando l’interesse di McGregor. Conor apprezzò molto la lotta di Cowboy e acconsentì verbalmente a combatterlo.

Al Iaquinta ora vuole Ferguson

La divisione leggeri UFC è sempre stata uno dei più grandi serbatoi di talento dell’intera promotion. Allo stato attuale, con il campione indiscusso Khabib Nurmagomedov ai box dopo la sospensione comminata per i fatti del post-fight di UFC 229, stiamo vivendo una situazione di stallo, recentemente interrotta dall’annuncio di un match per il titolo ad interim tra Dustin Poirier e il campione dei pesi piuma, Max Holloway, per UFC 236. Ancora una volta, Tony Ferguson è fuori dai giochi.

‘Raging’ Al Iaquinta, dal canto suo, sperava di poter sfidare lui stesso Poirier ed è rimasto colto in castagna dal medesimo annuncio. Ecco quindi che può prendere forma il derby degli scontenti.

Deve essere Ferguson, questo è l’incontro da fare“, ha dichiarato Iaquinta a Submission Radio. “Non c’è nessun altro. Dubito che accetterà il match però. Non ho idea di quali siano i suoi accordi“.

Così è come la penso. Da quanto ho sentito su Dustin, Max ha iniziato ad inviare messaggi di testo ai membri del matchmaking e mi ha detto ‘che stiamo facendo?’ Ho bisogno di un piano, sai, quando vuoi che combatta, dove, un po’ come il piano delle prossime due settimane o mesi della mia vita. Perché se verrai da me dopo quattro settimane e mi chiederai di combattere, non è così che si fa. Vanno avanti con card titolate, creano match che assegnano titoli ad interim. Ma in questo modo qualsiasi campione ad interim non è un campione ad interim, se combattono fregandosene delle classi di peso“.

Sai, se sei diventato campione, il campione a 135 potrà essere un campione ad interim a 145, il campione 145 sarà un campione ad interim a 155“, ha continuato Iaquinta. “Quindi, tutti hanno una vera cintura, e una cintura ad interim che valore ha? Non lo so. Penso che abbiano bisogno di aiuto per tornare ai vecchi sistemi. Ovviamente devi continuare a progredire, ma la cosa sta andando fuori controllo. Ora le cinture non significano più nulla. La vecchia cintura UFC significava ancora qualcosa“.

McGregor risponde a muso duro al coach di GSP

Firas Zahabi, allenatore di GSP, è da sempre apprezzato per la sua mentalità molto analitica quando si tratta di sviscerare match storici o potenziali. In una recente intervista ha parlato del campione dei pesi piuma Max ‘Blessed’ Holloway e di un’eventuale rivincita contro Conor McGregor asserendo che Holloway ne uscirebbe sicuramente vincitore.
McGregor ovviamente non la vede allo stesso modo e via twitter ha fatto sentire la sua voce contro Zahabi:

“Ehi, Firas. Il giovane ha paura di entrare e combattere, se stesso. Smettila di parlare di me come se mi conoscessi.
Tu che età hai? Perché non combatti? Non sei all’altezza?
Tu affitti dormitori e batti orologio per vivere.
Chiudi la tua bocca, ragazzo.”

Ecco cosa aveva dichiarato Zahabi:

“Dal primo match contro Conor, Holloway ha fatto passi da gigante. Holloway farebbe quello che (Nate) Diaz fece, anche di più.
Holloway ha lo stesso tipo di output di Diaz, lo stesso tipo di mento di Diaz. È più atletico di Diaz, ha più varietà nei suoi attacchi, ha più calci, gomiti e gomiti, e il suo mento è fenomenale. Quindi penso davvero che batterebbe McGregor alla lunga “.

Ortega d’accordo con lo stop medico

UFC 231 è stata una grande serata per l’Ultimate Fighting Championship. Max Holloway è tornato ed ha sconfitto Brian Ortega nel main event a seguito di un Doctor’s Stoppage, mantenendo il suo titolo UFC Featherweight.

Ricordiamo che Max Holloway è tornato dopo oltre un anno di assenza dall’ Octagon. Avrebbe dovuto affrontare Ortega mesi fa, ma a causa di problemi di salute, la lotta non ha potuto avere luogo.

Max Holloway e Brian Ortega hanno combattuto per quattro round massacranti. Nessuno dei due era disposto a fare marcia indietro, e ad un certo punto il pubblico era preoccupato per la salute di Brian Ortega. Dopo il quarto round, il medico ha deciso di interrompere la lotta a causa di un occhio completamente chiuso di Ortega.
Ecco il pensiero di Brian a riguardo (via MMAIndia):

“Il medico a deciso di fermare il match e sono d’accordo. Avevo il naso rotto ed il pollice rotto ma ero disposto a morire in gabbia. La scorsa notte è stata la notte di Max. Tornerò. Grazie a tutti quelli che credono in me e mi supportano sempre.”

UFC 231: le pagelle

Siamo di fronte ad uno dei grandi classici, uno di quei match che vanno di diritto nel Gotha della UFC. E comunque in undercard c’erano: Claudia Gadelha, Nina Ansaroff, Jessica Eye. Per dire, ma che evento è stato? A saperlo ci saremmo comprati una…

Gunnar Nelson 8*: Quando il nostro buon Pedersoli si trovava davanti il Cowboy Oliveira, tutti più o meno eravamo concordi nel dire che il brasiliano si poteva battere portandolo sul terreno a lui meno congeniale: a terra. Ecco, Nelson fa quello che forse avrebbe potuto fare Carlo, se ne avesse avuto il tempo. Nel primo round e all’inizio del secondo se la gioca in piedi, resistendo al micidiale striking e ai colpi di Oliveira che arrivano da ogni posizione. Nel secondo, dopo aver chiuso la distanza e avendo portato a termine il takedown, raggiunge la “full mount” ed è l’inizio della fine. Chiude i giochi con una brutale gomitata, che serve bloody mary dalla fronte di Oliveira. Ossigeno puro, dopo la sconfitta con Ponzinibbio. Martello degli dei


Botta & risposta

Valentina Shevchenko 8+***: Match a senso unico, fa valere la superiore stazza fisica ma non solo: più colpi significativi, più precisione, più iniziativa, più variazioni. Si costruisce la vittoria senza mai strafare e contiene le ultime sfuriate della polacca nel “Championship round” con il piglio della campionessa ma senza mai perdere il rispetto nei confronti dell’avversaria. Se nei Gallo a fermarla c’era solo Amanda Nunes, in questa categoria può essere davvero inarrestabile. Dalla Russia con amore

Joanna Jedrzejczyk 5,5: La cosa che ha più senso, dopo questo match, è tornare a competere nei pesi Paglia. Poco incisiva in questa classe di peso e a questi livelli, ha fatto senz’altro un grande incontro ma non ha alzato l’asticella per meritarsi di diventare bi-campionessa. Provaci ancora Sam


Punching ball

Brian Ortega 7: Cerca, come da copione il takedown che poteva dargli più chance di vittoria. Quando però c’è da scambiare a viso aperto non si sottrae minimamente: parliamoci chiaro, non aveva la precisione, la cattiveria di Holloway, che a tratti sembra addirittura “torearlo”. Ma ha cuore come pochi e forse quell’atteggiamento, in UFC, ultimamente si è visto solo nei match di Justin Gaethje. Chiude quasi in bambola, ha dato tutto e anche qualcosa in più. Gladiatore

Max Holloway 9,5**: Colpisce con la precisione dell’uncinetto e la velocità di una UZI. Se poi ci mettiamo che Ortega (cintura nera di BJJ) non riesce mai a tenerlo a terra per più di pochi istanti in quattro round, allora diventa impossibile affrontarlo. E capisci che, nella UFC, per raggiungere la cintura non basta essere al massimo: devi alzare il livello più in là del limite. Chi scrive vorrebbe davvero vederlo, e a questo punto non è fantasia, affrontare Khabib. Over the top

* Bonus impressione artistica della serata +0,5
** Bonus sangue e arena +0,5
*** Bonus premio della critica +0,5

Moicano vuole un match contro Jose Aldo

Renato Moicano è sicuramente uno dei fighter in più forte ascesa nell’intero roster UFC.
Moicano ha combattuto alcuni dei migliori atleti come Jeremy Stephens e Brain Ortega. Sebbene abbia perso una lotta serrata e competitiva contro Ortega, è stato in grado di ottenere una vittoria davvero impressionante contro Jeremy Stephens e, più recentemente, anche contro Cub Swanson.

A questo punto il fighter brasiliano è a tutti gli effetti uno dei principali contendenti al titolo di Max Holloway che però, come ben sapete, sarà fuori per un po’, quindi Moicano probabilmente dovrà aspettare per avere la sua chance titolata.

Conscio di ciò, Renato ha rispettosamente chiamato in causa la leggenda delle MMA Jose Aldo:

“C’è solo una lotta che ha senso mentre aspettiamo Max contro Ortega.
Moicano vs. Aldo per determinare chi combatterà per il titolo. Sei una leggenda Aldo, ma ora è il mio momento !!!! … Sono pronto !!!”

Una cosa è certa, sarebbe senza ombra di dubbio un grande match.